Ducati, le perle per andare alla conquista del mercato

3183 0
3183 0

Ducati ha riunito a Milano le sue truppe, un migliaio di dealers provenienti da 91 Paesi in rapresentanza di 734 Ducati Stores, per presentare le nuove armi con le quali andare alla conquista del mercato globale.

Si tratta di nove moto, di cui tre novità assolute, e di una mtb elettrica, la Mig-RR. Sì, proprio una bicicletta! Alla vigilia dell’apertura del Salone, in diretta streaming mondiale, l’amministratore delegato di Ducati Motor Holding, Claudio Domenicali, ha tolto il velo alla nuova gamma 2018. «Quest’anno – ha spiegato – oltre al primo importante intervento su tutta la gamma Scrambler, si rinnovano completamente il Diavel e la Hypermotard, due moto molto amate dagli appassionati del nostro marchio. E anche l’anima sportiva della marca si presenta in forze con la Panigale V4R, la moto di serie più potente mai realizzata dalla Ducati».

Ad aprire la passerella, dunque, è la nuova gamma Scrambler con 4 nuove versioni (Icon, Cafè Racer, Full Throttle e Desert Sled) e il Multistrada 1260 enduro. Seguono la Monster 821 stealth e la nuova Multistrada 950 S.

La prima delle novità assolute è la Hypermotard 950, la fun bike Ducati per eccellenza, anche in versione racing SP. Più leggera di 4 kg rispetto al modello precedente, è spinta dall’evoluzione del biciclindrico Testastretta 11° di 937 cc. Più potente con i suoi 114 cv e con una maggiore fluidità di marcia. Segue Diavel 1260, ora in grado di erogare 159 cv, dunque più performante e nello stesso tempo più confortevole sia per il biker sia per il passeggero.

Ma la vera protagonista della Ducati World Premiere,  reginetta di Eicma 2018, è la Panigale V4 R. Ancor più specialistica e ricca di tecnologia derivante dalla MotoGp. In pratica una moto da Superbike omologata per uso stradale. Con i suoi 221 cv è la moto più potente che Ducati abbia mai prodotto.

Ducati vuol ribaltare la tendenza

Tutto ciò mentre a livello mondiale il mercato segna il passo. Ducati, dal canto suo, dopo aver inanellato 8 anni positivi di continua crescita, nel primo semestre 2018 ha registrato un calo delle vendite del 7,4 per cento. Con 32.250 moto consegnate e 448 milioni di euro di fatturato. In calo rispetto allo stesso periodo del 2017, anno record per la Casa di Borgo Panigale. L’auspicio è che con questi nuovi e allettanti prodotti si possa recuperare un po’ del terreno perduto.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 13 Novembre 2018

In questo articolo