Land Rover Classic Defender Works V8 Islay Edition, solo 30 pezzi

727 0
727 0

La divisione Land Rover Classic ha svelato la sua prima edizione speciale a tema storico Defender – la Classic Defender Works V8 Islay Edition. L’edizione a tema celebra sia Spencer Wilks, amministratore delegato della Rover Car Company e uno dei fondatori di Land Rover, sia l’isola di Islay, in Scozia, dove è nato il nome Land Rover ed è originata l’impareggiabile stirpe Defender.

La Classic Defender Works V8 Islay Edition si ispira a una Land Rover Serie IIa di Spencer Wilks,  oggi è nella collezione Land Rover Classic, e all’isola delle Ebridi dove Spencer trascorreva le sue vacanze.

La tenuta “Laggan” sull’Islay era utilizzata per testare i prototipi e nel 1947,  mentre Wilks guidava la sua Rover pesantemente modificata su un terreno particolarmente difficile, un guardacaccia della tenuta osservò che quella doveva essere una “Land Rover”, dando così origine al nome.

Basata sulle stesse specifiche tecniche del Classic Defender Works V8, la Islay Edition è alimentata da un motore a benzina V8 da 5.0 litri da 405 CV abbinato a una trasmissione automatica ZF a otto velocità. Ognuna è completamente restaurata, riprogettata e aggiornata, utilizzando veicoli prodotti  dal 2012 al 2016. Ogni veicolo, accuratamente realizzato e assemblato a mano, offre una proposta unica ai clienti più esigenti alla ricerca di una Defender classica da collezione davvero lussuosa, progettata in modo completo direttamente dal produttore originale.

La Defender Works V8 Islay Edition sarà limitata a 30 esemplari, tutti Station Wagon, dei quali 17 disponibili  a passo corto 90 e 13 disponibili  in versione a sette posti 110.

Linee senza tempo

La Classic Defender Works V8 Islay Edition è in tinta Heritage Grey – ispirata alla vernice Mid Grey del veicolo originale di Wilks – con  tetto a contrasto e ruote in acciaio, tutti rifiniti in Limestone. Anche i passaruota sono in Heritage Gray per un design esterno ancora più raffinato.

I loghi e le targhette Land Rover tradizionali sono rifiniti in tinta di carrozzeria. La griglia è in stile classico, già familiare grazie all’edizione limitata Defender Heritage, mentre i paraschizzi posteriori presentano  l’iconico marchio Heritage.

Esclusiva per la Defender Works V8 Islay Edition è la grafica laterale “GXC 639C” – l’immatricolazione della serie IIa di Wilks – che fornisce un sottile cenno al veicolo che ha ispirato questa versione a tema della Defender classica per eccellenza.

Come nel caso delle precedenti edizioni delle Defender Works V8, l’Islay Edition presenta moderne migliorie, tra cui i fari a LED per una maggiore visibilità. Questi miglioramenti si completano con sospensioni e sistemi frenanti potenziati, per garantire prestazioni superiori ed eccezionale dinamica su strada.

Interni autentici

L’interno del Classic Defender Works V8 Islay Edition è il luogo in cui più forte è il richiamo all’Isola di Islay,  sottolineato da un’incredibile attenzione ai dettagli.

La lussuosa pelle Land Rover Windsor Ebony ricopre i sedili Premium, le finiture laterali, le porte, la fodera del tetto e il cruscotto. Un dettaglio in tinta di carrozzeria incornicia la console centrale e il Classic Infotainment System, che incorpora funzionalità moderne come la navigazione satellitare, la radio DAB e il Bluetooth in un display e una plancia originali. La stessa tinta Heritage Grey circonda la leva del cambio della trasmissione automatica ZF a otto velocità.

Accanto alla leva del cambio c’è una targa che descrive in dettaglio la storia del nome Land Rover, e come il guardacaccia della tenuta di Islay, Ian Duncan, si sarebbe rivolto a Wilks – che stava testando la Rover  modificata che sarebbe poi diventata la Serie I  – esclamando che quella doveva essere la nuova “Land” Rover. Inoltre, il logo Land Rover Heritage è impresso sul volante e sui poggiatesta dei sedili. Per un ulteriore tocco di lusso tutti i vani piedi sono rivestiti di moquette, particolare insolito per una Defender Classica.

I collegamenti con l’isola di Islay sono presenti nei dettagli  di tutta la cabina. La zona delle spalle dei sedili, sezioni delle portiere, il coperchio del poggiabraccia centrale e i dettagli nascosti dietro l’aletta parasole sono tutti rifiniti in un tweed tattile appositamente scelto, realizzato dalla Islay Woollen Mill, che fornisce un legame esclusivo con il luogo e il suo posto nella storia della Defender.

Il motivo del tweed presenta una base che riecheggia il paesaggio locale. Land Rover Classic ha scelto i colori che rappresentano la zona, con il blu per il mare e il cielo di Islay, il viola per l’erica e un giallo delicato per il paesaggio di erba e torba. Il tessuto speciale figura anche nella tasca  per piccoli oggetti, come uno smartphone, situata nel vano centrale.

Il ripostiglio centrale presenta un dettaglio su misura che rafforza il collegamento con Islay. Il suo vassoio amovibile, completo di linguette in pelle, incorpora la quercia delle botti di whisky provenienti dalla premiata distilleria locale Kilchoman.

Ogni vassoio presenta un disco di legno  da 110 mm che replica l’estremità di una botte di whisky ed è realizzato con un pezzo specifico di legno che mostra l’autentica scritta a stencil, il che significa che ogni veicolo è unico nel suo genere. Il disco è incastonato nel vassoio, che abbina al legno di rovere delle botti da whisky, un’impiallacciatura in legno di Noce Americano con bellissimi giunti a coda di rondine, per una finitura squisita.

L’elemento, appositamente realizzato, mette in mostra la distilleria e il Woollen Mill nello stesso carattere stencil, proprio come una vera botte di whisky – e include il logo ufficiale Land Rover del settantacinquesimo anniversario. Anche la base di ogni portabicchieri è realizzata in legno delle botti di whisky.

La Distilleria Kilchoman ha un legame familiare con Spencer Wilks, la cui nipote Kathy Wills ha fondato l’azienda con suo marito, Anthony, nel 2005, fornendo un legame autentico tra il patrimonio del veicolo originale, il suo nome, la bellissima isola e le caratteristiche uniche trovate nel Classic Defender Works V8 Islay Edition. Viene prodotto anche un whisky in edizione limitata ‘639’ in onore della Defender Islay e ogni cliente ne riceverà una bottiglia a sottolineare il valore collezionistico del veicolo.

I dettagli dell’impiallacciatura in legno di quercia si estendono al pavimento del vano di carico e questa caratteristica, ben rifinita e resistente, soddisfa gli stessi rigorosi standard di qualità e ingegneria utilizzati sulle ultime Range Rover di produzione. L’orologio sul centro del cruscotto inoltre rispecchia la grana del legno delle altre caratteristiche.

La Classic Defender Works V8 Islay Edition utilizza le stesse basi delle Classic Defender Works V8. Ogni veicolo è una Defender classica accuratamente restaurata e ricostruita dagli specialisti Land Rover Classic.

I veicoli impiegati risalgono al periodo 2012-2016, e Land Rover Classic vi installa un moderno propulsore V8 aspirato da 5.0 litri con cambio automatico ZF a otto velocità che offre generose prestazioni  erogando 405 CV e 515 Nm di coppia.

L’edizione  Islay – come le Works V8 – accelera da 0-60 mph (96,5 km/h) in 5.6 secondi, mentre la velocità massima è di 106 mph. Ogni esemplare è stato appositamente selezionato e riprogettato, con il Defender Suspension Upgrade Kit che comprende sospensioni con taratura speciale, personalizzate per migliorare il comfort e la dinamica su strada, con molle elicoidali e ammortizzatori rivisti. È incluso anche l’Handling Upgrade Kit, che presenta dischi freno, pastiglie e pinze V8 Works migliorati per una maggiore potenza frenante.

La Defender Works V8 Islay Edition ha un prezzo di 230.000 sterline per la 90 e 245.000 sterline per la 110.

Land Rover Classic Defender Works V8 Islay Edition – scheda tecnica

CLASSIC DEFENDER WORKS V8 ISLAY EDITION
MOTORE E TRASMISSIONE
Cilindrata (cc) 4.999
Cilindri V8 Benzina aspirato(EU5)
Potenza CV 405 @ 6.000rpm
Coppia Nm 515 @ 5.000rpm
Trasmissione Automatica a 8 marce con cambio a pistola, trazione integrale, scatola di trasferimento a due velocità, differenziali anteriori e posteriori heavy duty, differenziale centrale
CHASSIS
Sospensione anteriore e posteriore Anteriore: asse rigido, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici. Asta Panhard e bracci radiali Barra antirollio
Posteriore: asse rigido, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici. Struttura ad “A” e bracci longitudinali Barra antirollio
Freni anteriori servoassistiti, Dischi da 335 mm, pinze a quattro pistoncini
Freni posteriori servoassistiti, Dischi da 300 mm, pinze a quattro pistoncini
CERCHI E PNEUMATICI Cerchi in acciaio da 16 pollici per impieghi gravosi, pneumatici per terreni fangosi
Sterzo A ricircolazione di sfere, servoassistito
PRESTAZIONI
0-60mph (sec) 5.6
Velocità massima (mph) 106

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 3 Maggio 2023

In questo articolo