Il contagio fa male all’auto, giù le vendite in Europa

1243 0
1243 0

Le vendite di auto diminuiscono in Europa, mentre la paura del Coronavirus spinge la maggior parte dei costruttori a chiudere le fabbriche. Dopo Fca, Psa, Renault e Daimler, si fermano anche gli stabilimenti Volkswagen.

Herbert Diess
Herbert Diess

Lo ha annunciato il ceo Herbert Diess. «Chiuderemo a breve la maggior parte delle nostre fabbriche in Europa per due o tre settimane». A causa dell’epidemia (già sono fermi i siti in Spagna, Portogallo, Slovacchia e Italia).

Un blocco che si estende, insieme al Coronavirus, anche dall’altra parte dell’oceano. Con indiscrezioni secondo le quali in Usa Gm, Fca e Ford starebbero meditando una sospensione della produzione.

Leggi anche: FCA sospende la produzione in Nord America

Cina KO

Segnali negativi, poi, arrivano anche dalla Cina: la vendita di auto ha avuto a febbraio un crollo del 79%, a 310mila unità, il più grande tonfo mensile del settore.

L’Associazione cinese dei produttori ipotizza un calo di oltre il 10% nella prima metà del 2020 e di circa il 5% a fine anno. Sempre che il morbo finisca sotto controllo entro aprile.

I dati delle immatricolazioni a febbraio nell’Ue, nei Paesi Efta e nel Regno Unito – segnalato dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei – non sono ancora influenzati dalla pandemia.

È quindi solo un anticipo del ciclone che sta per abbattersi sul settore. Le vetture vendute sono 1.066.794, il 7,2% in meno dello stesso mese del 2019, dopo il -7,4% di gennaio. Il bimestre si chiude con 2.202.010 immatricolazioni. Pari a una flessione del 7,3% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.

Si tratta solo di un antipasto

«L’impatto della pandemia sarà estremamente duro in marzo e nei mesi successivi fino alla fine dell’allarme». Osserva Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor. «E interesserà tutti i mercati dell’area».

Tutte le case automobilistiche registrano dati in calo. A eccezione di Hyundai , Bmw e Toyota. Sono in calo le vendite del gruppo Fca che fa, però, meglio del mercato con 74.852 vetture immatricolate a febbraio (-6,9% del 2019) e quota al 7%, stabile rispetto a un anno fa.

Segni positivi per i brand Fiat e Lancia nei primi due mesi dell’anno. In calo le vendite delle francesi Psa (-8,5%) e Renault (-14,3%). Volkswagen perde il 4,4% a febbraio, ma in Cina la flessione è arrivata al -74%.

linea di produzione di Jeep Compass @ FCA Melfi Plant
Linea di produzione di Jeep Compass nello stabilimento FCA di Melfi

Ultima modifica: 19 Marzo 2020