FCA sospende la produzione in Nord America per l’emergenza COVID-19

1403 0
1403 0

FCA sospende la produzione in Nord America per l’emergenza COVID-19. In collaborazione con la United Auto Workers (UAW), Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di sospendere la produzione negli stabilimenti in Nord America fino alla fine di marzo.

Durante il periodo di sospensione produttiva, la FCA implementerà azioni per facilitare le misure concordate dalla task-force congiunta tra la UAW e i costruttori. Durante questo periodo, che valuterà nuovamente alla fine di questo mese. FCA apporterà interventi alle attività produttive per facilitare i cambiamenti concordati con la UAW, tra cui strutture e orari dei turni e interventi di igienizzazione intensificati.

Le parole di Mike Manley, Amministratore Delegato di FCA

In collaborazione con la UAW, e dopo aver visitato molti dei nostri stabilimenti ieri, dobbiamo assicurarci che i nostri dipendenti si sentano sicuri sul posto di lavoro e che tutte le misure possibili siano adottate per garantire la loro protezione. Continueremo a fare ciò che è giusto per le nostre persone durante questo periodo di incertezza”.

FCA sta valutando l’impatto sulla attuale guidance finanziaria di tutte le misure assunte all’interno della società. E delle condizioni macroeconomiche collegate all’emergenza Coronavirus. Il Gruppo fornirà  un aggiornamento sulla guidance quando avrà completato tale valutazione ed avrà sufficiente visibilità sulle condizioni di mercato.

Leggi anche: FCA ferma le fabbriche in Europa

Stabilimento FCA - Sterling Heights, Michigan - Ram 1500
Stabilimento FCA – Sterling Heights, Michigan – Assemblaggio di un Ram 1500

Ultima modifica: 19 Marzo 2020