Citroen e Gufram insieme per una C4 Cactus speciale

2590 0
2590 0

Nasce dalla collaborazione fra Citroen e Gufram (azienda di produzione di sedute e complementi d’arredo con sede a Barolo, nota per l’influenza avuta nel campo del disegno industriale e per avere contribuito a rivoluzionare l’estetica del mobile a partire dagli anni ’60) una versione inedita e spiazzante di C4 Cactus, battezzata non a caso “C4 Cactus Unexpected by Gufram”, che verrà presentata in anteprima durante la Milano Design Week 2017 (4-9 aprile).

Si tratta di una vera e propria concept car che – coerentemente con il claim di Citroen, Be Different – mescola la forte personalità dell’unconventional crossover del marchio del Double Chevron con il design radicale e pop di Gufram. Il risultato è una proposta innovativa nell’uso dei materiali, come i caratteristici Airbump delle fiancate realizzati per l’occasione nell’inconfondibile Guflac, speciale vernice brevettata da Gufram che consente sperimentazioni estetiche uniche.

Infatti, la tinta della carrozzeria sfuma gradualmente dal verde lime della parte posteriore verso l’arancione acceso del cofano, in un’esplicita citazione del Metacactus di Gufram, l’edizione limitata del Cactus realizzata nel 2012 in occasione del quarantesimo anniversario del celebre appendiabiti del marchio.

Un sapiente lavoro artigianale che ha dato vita ad un sogno fantastico come le creazioni di Citroën e i progetti di Gufram. Affermazione di un’idea di design ironica e fuori dagli schemi, Citroen C4 Cactus Unexpected by Gufram sarà esposta dal 4 al 9 aprile presso lo Spazio Quattrocento di via Tortona 31, Milano.

Citroen C4 Cactus si caratterizzò fin dalla presentazione, avvenuta nel 2014, tanto da meritarsi il soprannome di “Unconventional crossover”. Tra queste innovazioni, i pannelli Airbump, pensati sia per la protezione delle porte anteriori e posteriori di Citroën C4 Cactus, sia per la caratterizzazione estetica.

Ogni Airbump® contiene 15 capsule d’aria il cui funzionamento ricorda quello dei parabordi cilindrici utilizzati sulle barche quando sono ormeggiate ad un pontile. Le capsule hanno uno spessore di 20 millimetri e sono completamente sigillate. Così, quando assorbono un impatto, trattengono internamente l’aria, resistono al colpo e poco dopo riprendono la forma esteriore originale.

Ultima modifica: 17 Marzo 2017