Bloodhound SSC, record di velocità rinviato al 2018

2706 0
2706 0

Bloodhound SSC è un veicolo ideato per tentare di superare il record di velocità terrestre dei 1000 mph. Ma la prova è stata più volte posticipata e subisce adesso l’ennesimo ritardo a causa dei soliti problemi di finanziamento. Secondo quanto riferisce la BBC, il direttore del progetto Bloodhound SSC, Richard Noble, ha dichiarato che ci sono “problemi di liquidità disponibile a breve termine”.

Il team internazionale del Bloodhound Project è quindi in attesa di fondi provenienti da nuovi accordi di sponsorizzazione. Inoltre, potrebbe essere necessaria una rivisitazione dei motori a reazione di Bloodhound SSC, visto che l’auto a forma di matita potrebbe pesare più di quanto originariamente preventivato.

“Il team dei nostri ingegneri vuole essere quanto più cauto possibile in modo da non perdere tempo nel momento in cui la prova verrà eseguita materialmente”, ha detto ancora Noble. “I ritardi temporanei non cambiano la direzione di marcia e il 2017 sarà un anno cruciale per il Bloodhound Project. Vogliamo essere in Sud Africa per competere per il record il prossimo anno!”

Nel 2017 ci saranno comunque dei test a bassa velocità, fino a 200 miglia all’ora. Il completamento dei lavori è molto vicino, anche perché recentemente è stato rivisto il cockpit di Bloodhound SSC. Lì si siederà il pilota Andy Green, attuale detentore del record di velocità.

Bloodhound SSC è un veicolo a forma di matita alimentato da un motore a reazione e da un razzo dotati di unità di alimentazione ausiliaria, ovvero un motore V8 Cosworth CA2010 da Formula 1. L’impresa che si vuole raggiungere con Bloodhound SSC è toccare la velocità di mille miglia all’ora, ovvero 1.609 km/h.

Ultima modifica: 28 Marzo 2017