AutomotiveLab Plug, fare educazione sulla mobilità elettrica

847 0
847 0

Fare educazione su quello che ormai è inevitabile. Dal 12 al 14 maggio, nel quartiere CityLife di Milano, arriva AutomotiveLab Plug, una tre giorni di eventi, test drive, informazioni inerenti la mobilità elettrica.

Regista di tutto la rivista Auto, il cui obiettivo è quello di avvicinare gli automobilisti al futuro della mobilità elettrica: «Un tema importante, visto che oggi c’è ancora tanta ignoranza e indecisione da parte del pubblico – le parole del direttore di Auto, Andrea Brambillasperiamo di riuscire a fare educazione su quella che è la transizione elettrica. Il futuro è questo». 

Il direttore di Auto, Andrea Brambilla

AutomotiveLab Plug, la giornata

A coordinare la giornata di discussioni Alberto Sabbatini, direttore del centro prove di Auto, e Pasquale Di Santillo, vicedirettore di Auto.

La mattinata di AutomotiveLab Plug è cominciata con uno studio sul mondo attuale del settore automotive, incentrato ovviamente su elettrico e ibrido plugin, presentato da Francesco Papi, Partner PWV Strategy & Responsabile Automotive di Pwc Italia:

«Oggi i possessori di auto elettriche sono persone con un reddito elevato, giovani e dispongono di un parcheggio privato  – le sue parole – ma il profilo del cliente sta cambiando. Numeri alla mano siamo tre anni indietro alla Germania e due alla Francia, ma anche dietro alla Spagna; ma perché questo ritardo? Sicuramente non è un problema di domanda potenziale, perché il 33% sarebbe disposto ad acquistare un elettrico. Di certo ci sono i soliti problemi, quelli del costo iniziale, dell’autonomia, dei tempi di ricarica e del mancanza di parcheggio privato».  

Francesco Papi, Partner PWV Strategy & Responsabile Automotive di Pwc Italia

Pietro Meda, vicepresidente vicario di Aci Milano, ha puntato il dito contro le istituzioni («Purtroppo la politica prende come punto di riferimento Milano, ma non tutta l’Italia è così»), mentre Michele Crisci, presidente Unrae, ha sottolineato: «I motivi degli scettici sono sempre gli stessi perché la narrativa è sempre la stessa. Siamo noi che dobbiamo cambiare parlando in modo differente. Il futuro della decarbonizzazione del pianeta? Riguarda tutti, anche se Europa e Usa non hanno mai puntato sull’elettrico».

Ospiti, tra gli altri, anche Marco Santucci, CEO Jaguar Land Rover: «Se il Governo vuole supportare il settore dovrebbe fare chiarezza sulla direzione che vuole prendere», le sue parole.

Marco Santucci, CEO Jaguar Land Rover Italia con Vela
Marco Santucci, CEO Jaguar Land Rover Italia con Velar

Gli ha fatto eco Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & CRM Director di Kia Italia: «Dal 2027 arriveremo con 14 nuovi modelli e andremo a coprire tutti i segmenti del mercato. Questo perché tutti dovremmo mettere il cliente al centro, con le sue esigenze diverse e con tutte le motorizzazioni possibili».

Fabio Mazzeo, Fleet & Business Solutions Director Stellantis Italia, ha sottolineato l’importanza delle flotte soprattutto tra le amministrazioni pubbliche («Sono questi gli attori che possono guidare il cambiamento») mentre Raffaella Tavazza, CEO del gruppo Locauto, ha puntato il dito sul noleggio: «Di certo possiamo spingere sulla transizione incentivando un prodotto, l’elettrico, che però non è per tutti».

Per Marco Saltalamacchia, Executive Vice President & CEO at Gruppo Koelliker, «l’intelligenza artificiale potrà aiutare una mobilità condivisa e autonoma, ma soprattutto a migliorare la qualità di vita delle grandi metropoli».

Fabio Pressi, Presidente e AD E-Mobiity A2A, ha posto l’accento ovviamente sulle ricariche: «Oggi stiamo vivendo un cambio tecnologico, l’alta potenza è necessaria ma c’è bisogno anche di altro».

Leonardo Caruso, Presidente ANACI, ha parlato dei condomini: «Il 70% è composto da edifici costruiti prima del 1980. La sfida per il futuro è riqualificare il patrimonio esistente, se hai 50 unità immobiliari e un numero di box contenuto c’è poco da fare».

Presente anche Giorgio Astesano, Product & Quality Manager XEV Trade: «Per cambiare una batteria esausta, a noi servono circa cinque minuti, un’eccellenza» le sue parole.

Spazio poi anche ai veicoli commerciali, con l’intervento di Marco Buraglio, Commercial Director Ford Italia: «L’elettrificazione arriverà più velocemente, perché è più semplice gestire anche il processo di ricarica».

Tra gli ospiti di AutomotiveLab Plug anche Luisa Di Vita, ufficio stampa Nissan; Carlotta Francia, docente Politecnico, Membro Centro Interdipartimentale CARS@PoliTO Torino; Alessandro Promutico, Chief Innovation & Transformation Officer Findomestic; Micael Saillen, Chief Executive Officer and Co-Founder Tate e Francesco Cremonesi, Responsabile Comunicazione BYD.

Luisa Di Vita, Direttore Comunicazione Nissan Italia

Il progetto AutomotiveLab Plug vedrà Auto impegnata in una parte di educational ed esposizione di vetture con la possibilità di effettuare test drive iscrivendosi direttamente al desk al centro Piazza Tre Torri a CityLife oppure prenotandosi sul sito di Auto. In esposizione mezzi la Kia EV6, BYD ATTO 3, Ford E-Transit, BMW CE 04, XEV YOYO, Microlino e per il settore energetico A2A. I test drive di auto e motoavverranno con il supporto degli istruttori di guida sicura della scuola X-Leader – X-Driving School.

Luca Talotta

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 13 Maggio 2023