MINI Cooper SE Cabrio, anteprima della elettrica scoperta

257 0
257 0

MINI Cooper SE Cabrio, elettrica a cielo aperto, sarà la prima auto di serie a essere prodotto con cerchi in lega realizzati interamente con alluminio riciclato.

I cerchi sono realizzati collaborazione con il produttore di cerchi Ronal. L’uso di alluminio riciclato non solo preserva le materie prime, ma elimina anche il processo di elettrolisi, particolarmente dispendioso in termini energetici e normalmente necessario per produrre leghe leggere.

Re:think – Reinventare la ruota.

BMW sta portando avanti con successo l’implementazione di un’economia circolare secondo i quattro principi fondamentali Re:think, Re:duce, Re:use e Re:cycle, con lo sviluppo dei primi cerchi in lega di alluminio riciclato al 100%. Essendo la prima auto premium open-top completamente elettrica al mondo ad essere prodotta in piccola serie, non sono solo i cerchi in lega, ma è la nuova MINI Cooper SE Cabrio nel suo complesso ad essere stata completamente ripensata in termini di sostenibilità.

La combinazione di ruote leggere realizzate al 100% in alluminio riciclato con inserti in vero metallo ottimizzati dal punto di vista aerodinamico e una calotta centrale dal design innovativo, offre un punto di forza unico che distingue chiaramente il modello dalla concorrenza. Realizzate interamente in lega leggera riciclata, le ruote soddisfano completamente i requisiti strutturali e gli elevati standard qualitativi del BMW Group, mentre gli intarsi ottimizzano le proprietà aerodinamiche del veicolo, aumentando così la portanza della MINI Cooper SE Cabrio. In altre parole, gli innovativi cerchi in lega contribuiscono a ridurre l’impronta di carbonio del veicolo sotto molteplici aspetti, sia in fase di produzione sia durante la guida.

Re:duce – Significativa riduzione delle emissioni grazie all’utilizzo di alluminio riciclato.

Grazie all’utilizzo di materiali riciclati con un’impronta di carbonio inferiore a 0,16 kg di carbonio per chilogrammo di alluminio, il fornitore è riuscito a ridurre le emissioni dello stabilimento di produzione fino al 75% rispetto a cerchi prodotti in modo tradizionale. In termini concreti, ciò significa che le emissioni di carbonio sono passate da circa 130 kg a circa 30 kg.

Le eccezionali proprietà aerodinamiche e il design leggero degli innovativi cerchi in lega fanno la differenza anche su strada: gli intarsi all’esterno dei cerchi riducono significativamente la resistenza aerodinamica. Il design ottimizzato dal punto di vista del peso riduce la massa non sospesa del veicolo, aumentando l’efficienza e consentendo alla MINI Cooper SE Cabrio di offrire il go-kart feeling tipico del marchio.

Re:use – Il riciclo consente di preservare le materie prime.

L’implementazione dei principi dell’economia circolare ha trasmesso l’entusiasmo per la sostenibilità a tutta la community MINI. Gli acquirenti della MINI Cooper SE Cabrio con cerchi in lega di alluminio riciclato parteciperanno attivamente alla riduzione dello sfruttamento delle materie prime. Anche gli stessi cerchi in lega della MINI Cooper SE Cabrio potranno essere completamente riciclati alla fine del loro ciclo di vita. La partecipazione a questa circolarità consente al BMW Group di ridurre continuamente la quantità di alluminio che deve essere prodotta attraverso processi ad alta intensità energetica.

Re:cycle – Cerchi in alluminio riciclato di alta qualità.

Anche le materie prime riciclate devono soddisfare gli elevati standard del BMW Group in termini di qualità, design, sicurezza e proprietà meccaniche.

Con i cerchi in lega della MINI Cooper SE Cabrio, il BMW Group apre la strada al riutilizzo di materiali di qualità. L’utilizzo di cerchi in alluminio riciclato al 100% in una piccola serie è la prima prova della fattibilità degli ambiziosi obiettivi di sostenibilità e di economia circolare. Allo stesso tempo, l’anteprima mondiale della MINI Cooper SE Cabrio getta le basi per l’ampliamento dell’innovativo processo di produzione da utilizzare nei futuri modelli di serie.

MINI Cooper SE Cabrio

Leggi ora: le news auto

Ultima modifica: 26 Febbraio 2023