500, un successo infinito. Le frecce nell’arco di Fiat

4601 0
4601 0

Nel futuro disegnato da Sergio Marchionne c’è il marchio Jeep al centro della galassia FCA.

Eppure Fiat non può e non vuole rinunciare al suo ruolo cruciale nella strategia del gruppo. Ruolo garantito da una storia centenaria e dalla vitalità di modelli immortali come 500 e Panda.

Tocca a Luca Napolitano, capo dei brand Fiat e Abarth per la regione EMEA, mantenere il marchio all’altezza della sua tradizione usando risorse, idee e fantasia.

Mirror, nuovo allestimento per Fiat 500, 500X e 500L 1

Napolitano, a Ginevra Fiat che cosa ha portato?

«Siamo pieni di proposte e di novità. Le principali sono declinate sul brand 500. Qui presentiamo altre due versioni della serie Mirror applicate a 500X e 500L. In comune, oltre alla livrea blu della carrozzeria, che richiama il mondo tecnologico, c’è il sistema Uconnect 7 pollici HD Live che integra di smartphone Apple ed è compatibile con quelli Android. In sostanza le nostre Mirror diventano degli smartphone viaggianti con la possibilità di utilizzare tutte le applicazioni, compreso il comando vocale che permette di non staccare mai le mani dal volante».

Poi ci sono i servizi telematici di Mopar Connect.

«Certo, questo pacchetto comprende il soccorso automatico in caso di incidente e l’apertura e chiusura delle porte in remoto attraverso lo smartphone. E’ possibile anche impostare un avviso di velocità-limite ricevibile dal cellulare: un modo efficace per sorvegliare a distanza figli neopatentati».

Fiat 500 Collezione
Fiat 500 Collezione

Sempre in tema di 500 lanciate la Collezione.

«Sì è una serie speciale come le fortunatissime Gucci, Riva e Anniversario. Qui il tratto fashion è molto marcato, con livree bicolori caratterizzate dalla sigla Primavera. Molto ricchi e curati gli allestimenti interni e le tecnologie di bordo».

Un altro cavallo di battaglia, la 124, qui ha due volti…

«Portiamo la linea S Design, già sperimentata su 500 X e Tipo, anche sulla spider, creando una vettura ricca di carattere e personalità. Sotto il marchio Abarth abbiamo la nuova 124 GT con tetto in carbonio e dettagli molto aggressivi. E’ un’auto da 170 cv che tocca i 230 orari, ma conserva un’eleganza assoluta. Sulla scia di 500 Riva abbiamo creato anche la 695 Abarth Rivale, con interni aritigianali e parti in mogano. Un vero oggetto da collezione, roba da palati fini. Servono idee e prodotti di qualità per mantenere alto il nostro prestigio. Nell’arco degli ultimi due anni il brand Fiat ha segnato il +17% e non possiamo certo dormire sugli allori».

Giuseppe Tassi

Abarth al Salone di Ginevra con 124 GT e 695 Rivale

Ultima modifica: 21 Marzo 2018