Motor Valley Fest 2024, gran finale con le sfilate

340 0
340 0

Grande finale del Motor Valley Fest a Modena con le premiazioni del 24° Concours d’Elegance Trofeo Salvarola Terme”. Piazza Roma è diventata per un pomeriggio un vero e proprio museo en plein air dedicato alla bellezza di auto che hanno fatto la storia della tradizione motoristica italiana e internazionale.

motor valley premiazioni e sfilata

Motor Valley Fest, le stelle

La città della Ghirlandina ha accolto con grande entusiasmo 66 gioielli unici come l’Alfa Romeo 2500 SS Cabriolet Pininfarina (1950), la Lancia Aurelia B24S Spider America (1955), la Ferrari 275 GTB (1965), la Ferrari 275 GTB/4 (1967), la Ferrari 275 GTS (1965), la Maserati 200S (1956), la Maserati Ghibli Spider (1967) e la Maserati Spider OPAC (esemplare unico del 1992) e, fuori concorso, la mitica Ferrari Roma.

Il prestigioso premio, che prevede ben 12 classi in concorso, ha visto quest’anno vincitore del Trofeo Salvarola Terme “Best of Show” (dedicato al Presidente delle Terme Amedeo Gibertini recentemente scomparso), della targa Città di Modena, del Premio Schedoni e del Premio Balnea Cofanetto VIP Terme della Salvarola, Alfredo Stola, proprietario della Maserati 200 S (1956).

Il Motor Valley Fest strizza l’occhio anche alle auto più cool e popolari, con la colorata parata in centro delle mitiche Fiat Panda. L’arrivo dei “pandini” ha animato Piazza Roma per l’evento “Nel Garage di…” di Motor1.com Italia condotto da Andrea Farina, che ha visto salire sul palco il collezionista di fama mondiale PandaMan e Fabrizio Giugiaro, a bordo della Gallardo da lui disegnata.

Ieri sera (4 maggio, ndr) la parata del “Supercars e moto Motor Fest 2024”, organizzata da Lancia Thema Club International, ha visto sfilare oltre 200 supercar e 80 moto.

Bolidi come Ferrari, Lamborghini, Alfa Romeo Premium, Lotus, Porsche, e moto Ducati, Morini, Benelli, Guzzi, Aprilia hanno percorso la Via Emilia facendo tappa in Piazza Roma, prima di spostarsi al Parco Novi Sad e in Largo Sant’Agostino. Per la prima volta, hanno partecipato alla passerella anche una Mustang, in onore dei 60 anni della sfida tra Ford e Ferrari alla 24 Ore di Le Mans, una Pantera Gruppo 5 De Tomaso e una Lancia Stratos N.36, insieme a modelli storici di auto da rally.

A Motor Valley Fest una giornata di giubilo dedicata ai grandi miti a due e quattro ruote di ieri, oggi e domani che ha richiamato nella Capitale della Terra dei motori migliaia di appassionati.

Leggi ora: le news motori

Ultima modifica: 6 Maggio 2024

In questo articolo