Motor Valley Accelerator apre la “call for startups 2024”

267 0
267 0

Motor Valley Accelerator, il programma della Rete Nazionale Acceleratori CDP Venture Capital dedicato a startup che sviluppano soluzioni rivolte ai settori automotive e mobility, apre la nuova “Call for Startups 2024”.

Da Lunedì 6 Maggio, le startup italiane e internazionali che intendano aprire una sede in Italia, potranno inviare la propria candidatura sul sito www.motorvalleyaccelerator.com. “Oltre agli imprenditori già attivi in Italia, vogliamo sempre più raggiungere e sostenere quei founder Italiani che hanno creato le loro società all’estero e che vogliano aprire una sede anche in Italia per assumere, fare ricerca e sviluppare nuovo business.” dichiara Enrico Dente, Direttore di Motor Valley Accelerator e Plug and Play Tech Center.

Motor Valley Accelerator è frutto di un’operazione congiunta di CDP Venture Capital, attraverso il suo Fondo Acceleratori, Fondazione di Modena e UniCredit e gestito da Plug and Play anche in veste di investitore, e CRIT.

Per l’edizione del 2024 anche Agrati e Gruppo Hera entrano come nuovi Corporate Partner di Motor Valley Accelerator, a conferma dell’importanza della collaborazione tra settori diversi per favorire l’innovazione e lo sviluppo sostenibile nel panorama della mobilità.

Le startup, identificate in fase pre-seed e seed, saranno valutate da Plug and Play, anche tramite i propri uffici internazionali della Silicon Valley, Detroit, Stoccarda, da CRIT, in veste di Technical Partner, dal team di CDP Venture Capital e tramite il coinvolgimento delle aziende partner tra cui STMicroelectronics, Ferrari, Dallara, Sabelt, OMR, UnipolSai, Agrati e Gruppo Hera con l’obiettivo di crescere e diventare campioni nazionali di innovazione nel panorama dell’automotive e del motor-tech.

Le startup che supereranno la selezione durante l’arco dell’anno avranno accesso ad un ticket di investimento fino a 400.000 Euro e beneficeranno di un percorso avanzato costruito dal team di Motor Valley Accelerator sulle singole esigenze di ciascuna realtà: dall’accesso a una rete di mentor di alto livello, ai contatti con leader internazionali nei settori della mobilità e dell’automotive, a sessioni con imprenditori di successo e workshop dinamici per lo sviluppo del prodotto e la crescita aziendale, questo programma è progettato per fornire tutti gli strumenti necessari per favorire il prossimo grosso passo avanti nelle società target.

L’opportunità infine permette di coinvolgere a livello societario investitori del calibro di CDP Venture Capital e Plug and Play Tech Center, che, con il loro track record e network nazionale ed internazionale, potranno portare valore aggiunto fondamentale per l’espansione del business.

MOTOR VALLEY ACCELERATOR

Motor Valley Accelerator è uno stato uno dei primi e certamente uno dei programmi di maggior successo della Rete Nazionale Acceleratori e la Mobilità è uno dei focus strategici su cui CDP Venture Capital concentrerà la propria attività di investimento nell’esecuzione del Piano Industriale 2024-2028 ”, commenta Stefano Molino, Responsabile del Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital,

E’ un settore con un enorme potenziale di crescita dove le imprese italiane possono veramente fare la differenza catalizzando risorse e innovazione. Lo dimostrano anche i nuovi corporate partners Agrati e Hera che hanno scelto di aderire all’Acceleratore”.

Agrati, leader nel settore dei componenti di fissaggio e assemblaggio per l’industria automobilistica, porta con sé una vasta esperienza nel campo dell’innovazione e della tecnologia.

Paolo Pozzi, AD di Agrati, sottolinea: “Il mondo della mobilità sta vivendo in questi anni grandi trasformazioni e mai come ora è fondamentale per le aziende della componentistica automotive essere in grado di anticipare i nuovi bisogni dei clienti con soluzioni innovative. La nostra adesione al Motor Valley Accelerator ha l’obiettivo di individuare idee creative in un ambito globale, attraverso un processo di selezione collaudato e in collaborazione con aziende altamente qualificate. Per Agrati è un onore poter far parte di questo contesto.

Altra partnership strategica è quella con il Gruppo Hera, una delle maggiori multiutility italiane che opera nei settori ambiente, energia e idrico, con circa 10.000 dipendenti impegnati ogni giorno nel rispondere ai molteplici bisogni di circa 5 milioni di cittadini.

Motor Valley Accelerator, le parole di Palmo Antonio Cavallo, Head of Digital Transition and Data Analytics:

Questo accordo, con una realtà che presidia i più importanti hub di innovazione nel mondo, è importante al fine di trovare soluzioni promettenti in aree strategiche per i business di Hera. L’attività di scouting di start up ed in generale il continuo monitoraggio dei trend d’innovazione sono ambiti in cui Plug and Play eccelle e il Gruppo Hera è convinto di poter raggiungere importanti obiettivi grazie a questa collaborazione. In particolare nel 2024 i temi oggetto della partnership sono legati a grandi sfide per la multiutility tra cui la smart city, l’economia circolare e l’utilizzo di nuove tecnologie per aumentare ancora di più efficienza e qualità nella gestione della risorsa idrica nei territori serviti”.

Insieme ad una rete di partner che continua a dimostrare forte capacità attrattiva abbiamo dato vita a uno strumento concreto a supporto della crescita di imprese e filiere della Motor Valley dell’Emilia-Romagna. E’ un’opportunità per fare emergere talenti, che risente anche positivamente della sua collocazione a Modena. Diverse startup, dopo l’esperienza del Motor Valley Accelerator, hanno deciso di insediarsi nel nostro territorio e l’ecosistema ideativo e produttivo ne trarrà profitto in termini di innovazione, conoscenza e opportunità.” sottolinea Matteo Tiezzi, Presidente di Fondazione Modena.

Stefano Gallo, Responsabile Sviluppo Territoriale di UniCredit, afferma: “Questa call ci dice, ancora una volta,che nei sistemi di sviluppo devono trovare soluzioni sia la complessità dei settori che la prossimità dei territori. Una sfida che Modena sta portando avanti con chiarezza e con mezzi adeguati. Come banca siamo determinati ad accompagnare la crescita sostenibile del tessuto produttivo e delle comunità. La nostra presenza nell’Acceleratore e nelle iniziative ad esso collegate ne sono un esempio concreto”.

Dopo quattro anni di contatti e collaborazioni riconosciamo la rilevanza del Motor Valley Accelerator, e delle startup che abbiamo incontrato, all’interno dei nostri programmi di open innovation. La ricchezza degli stimoli e delle competenze della Motor Valley e delle aziende che attrae ci aiuta ad anticipare e definire scelte tecnologiche nel settore della mobilità e non solo. E ci prepariamo ad estendere le sinergie individuate con CDP, Plug and Play e Motor Valley Accelerator ad altre iniziative di open innovation nel mondo”, ha dichiarato Alessandro Cremonesi, Chief Innovation Officer di STMicroelectronics.

Alle attività di Motor Valley Accelerator si aggiunge anche l’articolato calendario di eventi collegati al settore, in Italia e nel mondo, nel quale il portfolio di startup di Motor Valley Accelerator viene coinvolto attivamente al fine di massimizzare la visibilità dei progetti e le opportunità di business.

In occasione dell’ultima edizione del Motor Valley Fest, il festival a cielo aperto nella Terra dei Motori dell’Emilia-Romagna, Motor Valley Accelerator è stato inoltre protagonista il 2 Maggio del convegno dal titolo “Investment strategy in the world of startups: in partnership con Motor Valley Accelerator” nella propria sede nel centro storico di Modena con il coinvolgimento di 360 Capital, Kilometro Rosso, Nextalia Ventures e Plug and Play.

Questa è solo l’ultima tappa di un programma di sensibilizzazione sul mondo dell’innovazione e del fare impresa che ha visto Motor Valley Accelerator organizzatore di altri due importanti eventi che si sono svolti nel mese di Aprile, il “Mobility Founder Mixer” (12 Aprile) evento dedicato all’intera community Italiana di founders di startup nel settore dell’automotive e mobilità, e la terza edizione del “Driving Innovation Hackathon” (18 Aprile) con il supporto di UniCredit e Bocconi 4 Innovation, ed il coinvolgimento dei partner di Motor Valley Accelerator, che hanno fornito agli studenti i challenge dell’industria ed hanno poi preso parte alla giuria di valutazione dei progetti.

Leggi ora: le news motori

Ultima modifica: 9 Maggio 2024