Volvo produrrà l’XC90 in South Carolina a partire dal 2021

1616 0
1616 0

XC90, il Suv di lusso della Volvo, verrà prodotto negli Stati Uniti. Dal 2021 sarà infatti lo stabilimento di Charleston, nel South Carolina, ad assemblare il veicolo. Con questa scelta, l’investimento di Volvo nelle attività produttive statunitensi sale a 1,1 miliardi di dollari. Inoltre, saranno 4.000 i nuovi posti di lavoro creati nello stabilimento di Charleston.

Lo stabilimento del South Carolina inizierà a produrre la prossima generazione di S60 nell’autunno del 2018. L’aggiunta della nuova XC90, a partire dal 2021, insieme alla realizzazione programmata di una nuova area di uffici, creerà 1.900 nuovi posti di lavoro che vanno ad aggiungersi ai 2.000 che fanno parte della campagna di assunzioni attualmente in corso.

Nel maggio del 2015, Volvo aveva annunciato che il suo primo sito produttivo negli Stati Uniti sarebbe stato realizzato appena fuori Charleston. La scena del South Carolina fu presa in funzione del facile accesso che offre alle infrastrutture e ai porti internazionali, della presenza di personale ben preparato, dell’interessante contesto per gli investimenti e dell’esperienza nel settore della produzione altamente tecnologica.

Gli Stati Uniti rappresentano, come singolo Paese, il mercato più grande in assoluto per la XC90. Complessivamente, la capacità produttiva statunitense nello stabilimento salirà a 150.000 veicoli all’anno.

Ultima modifica: 27 Settembre 2017