Toyota porta la tecnologia a idrogeno anche nell’industria navale

1153 0
1153 0

Toyota procede senza sosta nel promuovere l’utilizzo dell’idrogeno nel mondo dei motori. Dopo camion, autobus e auto (anche l’auto per il Papa), ecco la prova di utilizzo di una delle sue più recenti soluzioni di motore a celle a combustibile a idrogeno dedicata all’industria marittima.

Si chiama REXH2 ed è un modulo di alimentazione a idrogeno pensato per l’uso marittimo. Si basa ovviamente sulla già ampiamente testata tecnologia a celle a combustibile di Toyota ed è già stato provato con successo in mare aperto a bordo del catamarano Energy Observere, il quale ha navigato in lungo e in largo per oltre 7mila miglia nautiche a zero emissioni e in completo silenzio.

Il progetto di questo propulsore è il risultato di una collaborazione fra Toyota e la società Energy Observer Developments, che si occupa appunto di soluzioni green per i trasporti, la quale ha recentemente installato proprio il REXH2 su Hynova 40, un panfilo di 12 metri della Hynova Yachts. Rispetto all’Energy Observer, il catamarano su cui è stato testato il REXH2, che si muove attraverso l’energia solare ed eolica, l’Hynova 40 è un’imbarcazione completamente elettrica, supportata dall’Hydrogen Range Extender con tecnologia a celle a combustibile firmata Toyota.

Le celle a combustibile del modulo Toyota REXH2 può erogare fino a 60 kW di potenza ed è stato realizzato basandosi sul sistema che alimenta la nuova Toyota Mirai.

Ultima modifica: 29 Ottobre 2020

In questo articolo