Nikola e General Motors: cambiano i piani di collaborazione

1677 0
1677 0

General Motors e Nikola hanno ritoccato il loro accordo di partnership messo in piedi lo scorso settembre. Le modifiche riguardano le quote di partecipazione di GM nella startup di camion elettrici e l’uscita della società di Detroit dai piani di sviluppo condiviso del pick-up elettrico Nikola Badger.

Ricordiamo che lo scorso settembre le due aziende avevano sancito un accordo in base al quale GM si impegnava a fornire batterie, un’architettura del telaio, tecnologia per celle a combustibile e un impianto per la produzione del pick-up Nikola Badger, in cambio di una quota dell’11% nella proprietà di Nikola e 700 milioni di dollari.

Questo accordo è stato però messo in discussione dopo alcune vicende che hanno colpito Nikola, in particolare il suo fondatore Trevor Milton, accusato di frode: accuse che lo hanno portato alle dimissioni dal suo ruolo di presidente.

Il nuovo patto fra le parti non è ancora definitivo: per ora c’è solo un cosiddetto memorandum d’intesa non vincolante, soggetto ancora a negoziazione. Ad ogni modo, secondo questo nuovo accordo, GM fornirà a Nikola il proprio knowhow tecnologico dedicato alle celle a combustibile per lo sviluppo di camion elettrificati di Classe 7 e 8, facendo dunque cadere il discorso Nikola Badger.

Ultima modifica: 30 Novembre 2020