Moto e traghetto: costi e rischi da conoscere

2833 0
2833 0

Esistono molte compagnie di traghetti, in Italia e fuori. Il costo medio per una traversata in mare con moto al seguito varia molto da tratta a tratta. Indicativamente per le traversate italiane si va dalle 20 alle 50 euro a persona per la sola andata. La prenotazione dei posti, moto e passeggeri, è online e va fatta con molta attenzione. La fase di imbarco non va sottovalutata per quanto riguarda le sue peculiarità e i rischi connessi. Di seguito analizziamo nel dettaglio prenotazione e imbarco.

Prenotazione online

La prenotazione online è relativamente la parte più facile, dovrete andare a inserire, nel sito della compagnia di traghetti che utilizzerete, le informazioni di base: tratta, giorno e orario di partenza, giorno e orario del viaggio di ritorno, numero ed età dei passeggeri. Di seguito, dovrete inserire la categoria del veicolo (in questo caso la moto), modello e dimensioni. Consigliamo di andare a scartabellare bene tutte le opzioni proposte sugli svariati siti. Spesso ci si sofferma a valutare solo l’opzione più economica, mentre spendendo effettivamente pochissimi euro in più si può viaggiare per esempio in cabina e non su scomode poltroncine o addirittura seduti per terra.

Attenzione, per chi necessitasse di effettuare delle variazioni alla prenotazione è consigliato rivolgersi direttamente alla compagnia con largo preavviso, per scongiurare lunghe trafile al momento dell’imbarco.

Imbarco

Le moto generalmente sono la categoria di veicoli che viene caricata per prima. Questo consente ai centauri di salire prima sulla nave e, in particolar modo se non avete prenotato la cabina, scegliere il posto che preferite sul ponte prima dell’arrivo di tutti gli altri passeggeri. Il consiglio comunque, nonostante la priorità ai motociclisti, è quello di recarsi all’imbarco almeno due ore prima, se proprio non è possibile calcolate che presentarsi con meno di un’ora di anticipo vi mette a rischio partenza o priorità dell’imbarco moto.

Una volta arrivati, il personale di bordo vi darà tutte le indicazioni per raggiungere lo stallo dove verrà fissata la moto a terra, sempre effettuato da addetti del personale della compagnia. Attenzione nella zona garage: spesso la salsedine o le perdite di olio rendono la banchina scivolosa e sono causa di molti infortuni. Da ricordare che solo il conducente, con il casco ben saldo in testa, può guidare la moto all’interno del garage galleggiante. Eventuali passeggeri dovranno attendere nella zona indicata.

Ricordate di portare con voi a bordo gli effetti personali utili per il viaggio, durante la traversata infatti non è consentito accedere al garage per ragioni di sicurezza.

 

Ultima modifica: 31 Luglio 2018