Jaguar ricicla l’alluminio rottamato nelle scocche delle nuove auto

1699 0
1699 0

Jaguar incrementa l’impiego dell’alluminio riciclato nella produzione delle scocche dei propri veicoli, per abbattere gli sprechi e le emissioni carboniose. Il progetto, sul quale il costruttore inglese ha investito 2 milioni di sterline, si chiama Reality.

Reality si basa sul programma Realcar, che reimpiega, a circuito chiuso, le migliaia di tonnellate di scarti di alluminio provenienti dai processi produttivi. Oggi anche l’alluminio proveniente da altre fonti, inclusa la rottamazione dei veicoli può essere riqualificato e “rinascere” nella produzione di nuovi veicoli.

Realcar è nata come partnership tra Jaguar Land Rover, Innovate UK, Novelis, Norton Aluminium, Stadco, Brunel University London, Zyomax and Innoval Technology. Il progetto originale, e il relativo lavoro con i fornitori, ha consentito a Jaguar Land Rover di recuperare oltre 75.000 tonnellate di scarti di alluminio. Questi sono poi stati impiegati nella produzione 2016-17.

La realizzazione del riciclo a circuito chiuso ha comportato processi chimici all’avanguardia, nuove infrastrutture ed un investimento di oltre 13 milioni di sterline. Il programma, parzialmente finanziato da Innovate UK, ha coinvolto oltre 10 reparti presse (Jaguar Land Rover e fornitori esterni) e Novelis per la fusione dell’alluminio.

Il programma Reality continuerà a produrre significativi vantaggi in termini di sostenibilità. Il riciclo risparmia il 95% dell’energia richiesta per la produzione dell’alluminio primario. Innovate UK ha contribuito al progetto nel 2016 con 1,3 milioni di sterline.

Ultima modifica: 7 Settembre 2017