Hyundai Mocean, car-sharing residenziale con Ioniq 5

708 0
708 0

Dopo l’introduzione nel Regno Unito e in Spagna, Hyundai si avvia a introdurre il suo brand globale di mobilità Mocean anche nei Paesi Bassi. L’azienda sta per lanciare un servizio di car-sharing residenziale che sarà a disposizione dei residenti di un nuovo complesso abitativo a Utrecht. Questo progetto pilota sarà gestito da Hyundai in collaborazione con il partner locale di mobilità We Drive Solar.

Hyundai Mocean, car-sharing residenziale con Ioniq 5 - 1

Come in molte nazioni, numerose città olandesi hanno un elevato tasso di motorizzazione e si trovano ad affrontare una carenza di parcheggi pubblici e di costose infrastrutture di parcheggio. Per rispondere a queste sfide, il Paese ha adottato alcune delle più avanzate normative sulla mobilità in Europa. L’Olanda è anche all’avanguardia nella tendenza dello sviluppo immobiliare sostenibile, che si impegna a ridurre i livelli di CO2 in linea con l’Accordo sul clima di Parigi.

Leggi ora: Ioniq 5, la prova su strada di QN Motori

A causa di questi fattori, le soluzioni di mobilità alternativa sono diventate sempre più importanti per i quartieri più centrali delle città negli ultimi anni. In risposta a questa esigenza locale, Hyundai sta avviando un progetto pilota di car-sharing residenziale nella città olandese di Utrecht, che sarà a disposizione degli abitanti di un nuovo complesso residenziale nel quartiere di Leidsche Rijn.

Il programma di car-sharing sarà gestito sotto il marchio globale Mobility-as-a-Service (MaaS) di Hyundai, Mocean, in collaborazione con We Drive Solar, un partner locale di primo piano che integra soluzioni per la mobilità e sistemi energetici innovativi. Entrambe le aziende stanno progettando di cooperare a lungo termine e intendono espandere il progetto ad altre aree residenziali di Utrecht, così come ad altre città dei Paesi Bassi, nei prossimi anni.

Le parole di Ulrich Mechau, VP of Sales di Hyundai Motor Europe

Questo programma di car-sharing residenziale nei Paesi Bassi segna la fase successiva dello sviluppo del nostro brand di mobilità Mocean in Europa. Attraverso questo progetto pilota, dimostreremo che i modelli a zero emissioni, come IONIQ 5, svolgeranno un ruolo vitale nel contribuire alla riduzione della congestione e dell’inquinamento del centro delle città”.

Come funzionerà il progetto pilota

Il complesso residenziale sostenibile che servirà da banco di prova per questo progetto è composto da 125 appartamenti. Per soddisfare le esigenze collettive dei residenti del complesso, Hyundai metterà a disposizione Ioniq 5, il suo crossover 100% elettrico di medie dimensioni. In questo modo, oltre a contribuire a ridurre la congestione urbana, l’azienda aggiungerà valore alla comunità fornendo un’esclusiva flotta dedicata che potrà essere prenotata tramite un’applicazione mobile.

Il progetto pilota funzionerà su abbonamento. Ogni abitazione all’interno del complesso residenziale riceverà un pacchetto di prova di IONIQ 5 di cinque ore al mese, che potrà essere attivato in qualsiasi momento. Dopo l’attivazione, le cinque ore potranno essere suddivise in più corse. I residenti che aderiscono al servizio e che desiderano estendere il loro utilizzo oltre il pacchetto base, possono passare a un altro modello di abbonamento, che può includere fino a 192 ore al mese.

Le parole di Liran Golan, Head of Future Mobility di Hyundai Motor Europe

“Con questa ulteriore estensione del servizio Mocean, Hyundai dimostra ancora una volta la sua leadership nelle soluzioni di mobilità a zero emissioni. Questo progetto è l’esempio perfetto di come Hyundai collega i suoi servizi di mobilità con una flotta completamente elettrica e supporta le comunità nello sviluppo sostenibile”.

Vehicle-to-Grid (V2G) come soluzione di ricarica

Il passo successivo del progetto permetterà di testare la  tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G) in combinazione con la soluzione di ricarica. V2G è la più recente tecnologia che permette di fornire energia alla rete elettrica dalla batteria di un veicolo elettrico. Consente un’efficiente gestione della domanda di energia, specialmente durante le ore di punta.

 

Ultima modifica: 14 febbraio 2022

In questo articolo