Ferrari 512S Modulo, l’Ufo di Pininfarina su strada dopo 48 anni

4453 0
4453 0

La Ferrari 512S Modulo è scesa in strada per la prima volta. Dopo 48 anni. Si tratta del concept disegnato da Pininfarina nel 1970. Venne presentato al Salone di Ginevra come supercar dal design futuristico, ebbe l’impatto di un Ufo e non venne mai messa su strada. Fino ad oggi.

A farlo ci ha pensato la Scuderia Cameron Glickenhaus. James Glicknhaus ha comprato questo pezzo unico nel 2014. L’ex produttore cinematografico, grande appassionato di Ferrari, ha lavorato per riportare in vita la 512S Modulo e ce l’ha fatta con il suo team di tecnici.

L’auto di Pininfarina si basava sul telaio sportivo Can Am. Il motore era un V12 da 5.0 litri e 550 cavalli. Per il 1970 una potenza enorme, ben superiore ai 380 cavalli offerti dalla 365 GT4 Berlinetta Boxer. La 512 S Modulo è stata l’ultima sfida per Glickenhaus, che ha postato sulla sua pagina Facebook il video della vettura in strada.

A riportare in vita questo modello è stata l’officina italiana della SCG come si rileva dalle voci del filmato. L’auto messa su strada è stata privata della copertura del tetto e si nota la posizione notevolmente ribassata dell’abitacolo. Tolta anche la particolare carenatura che copriva parzialmente le ruote della show car originale.

Ultima modifica: 5 Giugno 2018