Daimler e Volvo insieme per sviluppare camion a idrogeno

1140 0
1140 0

Daimler e Volvo Trucks hanno siglato un accordo di collaborazione per tentare di aprire la strada a una nuova era di veicoli pesanti a basso impatto ambientale. Le due aziende hanno infatti firmato un accordo preliminare non vincolante per costituire una joint venture al 50% per progettare, produrre e mettere in commercio assieme sistemi di celle a combustibile pensate appositamente per camion e veicoli pesanti.

L’idea di Volvo Trucks e Daimler è dunque quella di contribuire in modo significativo, da leader, allo sviluppo di una mobilità commerciale elettrica basata sull’idrogeno. La scelta di collaborare è ovviamente dettata dall’opportunità di condividere i costi e accelerare il percorso che porta dalla progettazione al debutto sul mercato, grazie al maggior numero di teste e braccia impegnate.

Leggi anche: Nikola Two e Tre, i nuovi camion a idrogeno dell’azienda americana

L’obiettivo della joint venture fra Daimler e Volvo Trucks è di proporre non solo celle a combustibile, ma anche camion e veicoli commerciali elettrici alimentati a idrogeno fatti e finiti, pronti per la produzione, entro la seconda metà di questo decennio, quindi prima del 2030. Il loro lavoro servirà non solo al settore dei veicoli pesanti, ma sarà utile anche per applicazioni dedicate all’automotive in generale e ad altri settori legati all’energia.

Leggi anche: Volvo Trucks, dal 2019 in commercio camion elettrici

La collaborazione fra Daimler e Volvo Truck prevede l’utilizzo di impianti di produzione in Germania e Canada.

Come già accennato l’accordo fra le due aziende è solo preliminare e non vincolante. La definizione del patto verrà sancita entro il terzo trimestre del 2020.

Ultima modifica: 22 Aprile 2020