Audi primo costruttore a ricevere la certificazione di sostenibilità ASI

1851 0
1851 0

Audi è il primo costruttore automotive al mondo a ricevere la prestigiosa certificazione di sostenibilità della Aluminium Stewardship Initiative (ASI). Questa sancisce come la Casa dei Quattro Anelli soddisfi tutti i requisiti di sostenibilità per gli utenti industriali dell’alluminio nella progettazione e produzione dell’alloggiamento delle batterie di nuova Audi e-tron.

L’alluminio è un materiale della massima importanza nella produzione delle vetture, ma richiede un sensibile dispendio d’energia per la lavorazione. Per questo, sottolinea Ingolstadt, Audi attribuisce grande valore alla sostenibilità dei processi e dei materiali utilizzati. “Audi è sinonimo di sostenibilità per l’intero ciclo produttivo“, dice Bernd Martens, dirigente Audi per gli acquisti. “L’Aluminium Stewardship Initiative ha portato trasparenza nel settore grazie all’innovativo programma di certificazione“.

Martens ha inoltre dichiarato che la batteria, tra i principali elementi della nuova elettrica Audi e-tron, costituisce l’incipit di una strategia che porterà alla certificazione di quanti più componenti e processi produttivi possibile in tutti gli stabilimenti Audi del mondo. La Casa dei Quattro Anelli ha come ulteriore obiettivo quello di garantire la sostenibilità collaborando esclusivamente con partner certificati ASI.

Audi è coinvolta sin dal 2013 nel progetto ASI. Ora è giunto a compimento con la determinazione degli standard di sostenibilità per il ciclo produttivo dell’alluminio. Standard che si basano su parametri ambientali, sociali e di governance e che si applicano a tutte le fasi della catena produttiva. Dall’estrazione delle materie prime, in special modo la bauxite, alla lavorazione dei componenti, sino al reimpiego.

Ultima modifica: 16 Ottobre 2018