Vernice auto: uso e costi

73601 0
73601 0

Vernice auto è un materiale fluido il quale, opportunamente steso su una superficie, dopo la sua essiccazione forma una pellicola elastica, resistente e sottile, trasparente o colorata, a seconda del colore prescelto. Per quanto concerne la vernice auto, e più in generale quella per i veicoli, occorre fare quattro distinzioni differenti: ci sono le vernici liquide applicate per immersione della parte da verniciare in un bagno (detta anche “cataforesi“); ci sono le vernici applicate a spray, o tramite dei robot o con un aerografo; ci sono, poi, in epoca moderna, addirittura vernici in polvere, che aderiscono alla carrozzeria della vettura in maniera elettrostatica.

La carrozzeria viene quindi cotta in forno per far fondere la polvere: tale sistema è molto comodo poiché permette alla vernice di raggiungere ogni punto della carrozzeria e di non immettere alcun solvente nell’ambiente. Infine, ci sono le vernici che vengono spruzzate, in modalità liquida, dall’aerografo: per anni, ed ancora oggi, sono state prodotte e sono prodotte su base solvente, ma, negli ultimi anni, sono nate anche vernici auto liquide su base acqua, per abbattere l’inquinamento.

Cosa corrode vernice auto?

La vernice auto può corrodersi e, dunque, rovinarsi, in vari modi. Come? Per esempio non lavando con costanza l’automobile: sporcizia e fango, possono graffiare la verniciatura e la finitura opaca del nostro veicolo. O anche, incredibilmente, qualora la nostra auto andasse incontro ad un lancio di uova sulla carrozzeria (per esempio nel periodo di Carnevale o a Halloween).

Oppure, nei giorni di neve, quando si ricopre il vialetto di sale per scioglierla, bisogna prestare molta attenzione a non farlo finire sulla macchina perché il sale corrode la vernice; evitare, anche, di lasciare l’autovettura sotto la pioggia in zone ad alto tasso di inquinamento poiché l’acido contenuto in quelle piogge causerà facilmente danni alla carrozzeria. Esporre l’automobile per lunghi periodi in un clima piovoso e nevoso, tra l’altro, accelererà il processo di ossidazione (possibile anche qualora la vettura venga lasciata per troppo tempo al sole) della vernice auto, che potrà rovinarsi anche qualora non venga, ciclicamente, protetta con della cera auto.

Per evitare il deterioramento della vernice auto, poi, evitare gli escrementi degli uccelli, schegge di rocce o del catrame del manto di asfalto di una strada, e liquidi di sconosciuta tipologia che possono contenere componenti chimici dannosi per la carrozzeria.

Rimedi

Una volta appreso ciò, possiamo capire come evitare che la vernice auto si rovini. Bisognerà lavare la propria automobile in maniera veloce, senza errori, facendo attenzione affinché la sporcizia non si incrosti, irrimediabilmente attaccandosi alla vernice auto. Può succedere quando si trascura il proprio veicolo e lavandolo con poca frequenza, specialmente in estate, quando il forte calore tende a “fissare” la sporcizia sulla vernice auto ed a deteriorare l’aspetto della macchina. Lavando l’auto ad intervalli di tempo regolari, al contrario, tale situazione non si verificherà.

Bisogna imparare, poi, a passare la cera auto almeno un paio di volte l’anno: utilizzare quella cremosa, che si stende a mano con estrema facilità e, una volta asciugata, può essere rimossa con un panno morbido.

Per evitare, poi, che la vernice auto si corroda per le intemperie atmosferiche, nel caso in cui non si possieda un garage, una tettoia, o comunque un parcheggio riparato (che, d’inverno, salverebbe la vernice auto da eventuali bozzi causati dalla grandine), è consigliato un telo, di panno o plastificato, per coprire l’automobile. Evitare, infine, quando possibile, di parcheggiare l’automobile sotto il sole cocente d’estate.

Dove comprare la vernice auto

Acquistare della vernice auto sul mercato è relativamente semplice: basta recarsi presso un carrozziere, un rivenditore specializzato o, persino, di recente, presso un supermercato di medio/alto livello che, nel suo reparto dedicato al bricolage, agli accessori per auto e moto o nel settore del fai-da-te, sempre più spesso vendono vernici per auto liquide o spray.

Su internet, poi, ci si può sbizzarrire e divertirsi negli acquisti: sono molti, infatti, i punti di e-commerce, store digitali, che vendono online vernici auto di qualsiasi tipologia e colore la si desideri, anche in pratici “kit ritocco“, per chi è interessato a non operare sull’intera carrozzeria dell’automobile, bensì soltanto a darle una piccola sistemata in alcuni punti rovinatisi per cause di vario tipo.

Costo

Verniciare l’automobile in proprio non è poi così economico come si può pensare: la spesa complessiva per i prodotti, infatti, può andare dai 350 ai 650 euro circa: tra fondo, lucido, induritore oppure catalizzatore e vernice auto stessa, si tratta di una spesa abbastanza consistente, alla quale andrà aggiunta la carta vetrata che dovrà essere utilizzata per rimuovere parzialmente la vernice auto esistente e delle attrezzature.

Poi, cosa da non sottovalutare, riverniciare l’auto con il fai-da-te porterà via tempo, circa due giorni per la preparazione alla verniciatura ed altri due per farla asciugare. Per il costo della vernice auto vera e propria, però, la spesa non sarà poi così alta: varierà, ovviamente, a seconda della tipologia di vernice che si vorrà acquistare. Si può andare dai 10/20 euro (a seconda della marca prescelta) per i “kit di ritocco” e le vernici spray ai 50/60 euro al kg per le vernici liquide: più alta sarà la qualità della vernice auto, più, di conseguenza, costerà il prodotto, anche è possibile trovare, online, degli ottimi compromessi in termini di qualità ed esborso economico.

Pennarelli vernice per carrozzeria

Come ritoccare la propria vettura con la vernice auto in maniera celere ed efficiente? Con dei pratici pennarelli per carrozzeria! Sono in vendita, negli stessi punti dove si reperiscono gran parte dei materiali, così come online, a poco prezzo (oscilla dai 6 ai 10 euro): i pennarelli servono ad operare sulle parti interessate alla verniciatura dell’automobile, nel caso di un semplice ritocco, con pragmatismo e rapidità.

Generalmente, per un ritocco dell’auto, serviranno due pennarelli: uno con il quale coloreremo la parte interessata alla verniciatura con estrema precisione; il secondo (dopo che la prima passata di vernice si sarà asciugata nel giro di una mezzora), per passare il trasparente sulla parte interessata, di modo che protegga lo strato di vernice passato in precedenza.

Ultima modifica: 17 Maggio 2017