Vacanze di Natale, come ci si può spostare

2043 0
2043 0

Il governo ha emanato il decreto anti-Covid, in vigore dal 4 dicembre 2020. Ecco le novità per le feste di Natale.

I divieti

È vietato spostarsi tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio, ed è vietato anche lo spostamento tra Comuni nelle giornate del 25 e 26 dicembre e 1° gennaio. A Capodanno è previsto il coprifuoco dalle 22 della sera dei San Silvestro fino alle 7 del mattino successivo.

  • La mobilità tra regioni: dal 21 dicembre al 6 gennaio non ci si potrà più spostare neppure tra regioni gialle. Sarà possibile solo ritornare nei luoghi di residenza o domicilio ed esclusivamente per fare rientro nella propria abitazione. Valide in ogni caso le eccezioni per motivi di necessità, lavoro o salute.
  • La mobilità tra comuni: il giorno di Natale, di Santo Stefano e di Capodanno, sarà proibito anche spostarsi dal Comune nel quale ci si trova in quel momento. Sono fatti salvi gli spostamenti motivati per lavoro, necessità e salute e per rientro alla propria residenza di domicilio o abitazione.
  • Le seconde case: dal 21 dicembre al 6 gennaio sarà consentito tornare presso la propria abitazione principale fuori Regione, ma non ci si potrà spostare “verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune”.
  • Ristoranti: dal 4 dicembre restano chiusi bar e ristoranti dalle 18, ma a Natale, Santo Stefano, 1° e 6 gennaio saranno aperti a pranzo, con un limite di quattro commensali per tavolo. È prevista poi la chiusura dei ristoranti e degli alberghi per la serata di Capodanno, fatto salvo il servizio in camera.

Previsto il coprifuoco alle ore 22, fino alle 5 del mattino successivo (per Capodanno fino alle 7), eccezion fatta per gli spostamenti per motivi di necessità, lavoro o salute, anche a Natale e Capodanno: in questi giorni di festa, i bar e ristoranti chiuderanno alle 18 come avviene ora anche nelle regioni gialle. Le celebrazioni religiose natalizie, dovranno aver luogo entro le 20.

Piste da sci chiuse e vietate le crociere. Negozi aperti fino alle 21. Dal 20 dicembre in vigore l’ulteriore misura della quarantena per chi torna dall’estero e per gli stranieri che arrivano in Italia. Per quanto riguarda la scuola, gli Istituti Superiori torneranno alle lezioni in presenza dal 7 gennaio e ci sarà per tutti un ritorno graduale.

Ultima modifica: 10 Dicembre 2020