Trasportare cani in auto: come fare

2372 0
2372 0

Sia che siamo possessori di cani oppure ci troviamo nella condizione di averli a bordo, può verificarsi la condizione più o meno abituale del trasporto dei nostri amici a quattro zampe. Come ci si deve comportare in merito? La legge fornisce indicazioni chiare al riguardo?

La legge, nello specifico il Codice della Strada, fornisce indicazioni precise in merito riguardo alle regole ma anche alle sanzioni previste per il mancato rispetto delle stesse.

Principio cardine della legislazione è il fatto che i cani, o il cane nel caso di uno, non deve assolutamente interferire con la guida, la cosa può far sorridere facendo pensare magari ad un buffo cane che vuole prendere il volante. In realtà la legislazione intende il fatto che possa distrarre dalla guida il conducente.

Uno o più cani in auto

Bisogna distinguere il trasporto di un solo cane dal trasporto di più cani. Quando il cane è uno solo può essere trasportato sul sedile posteriore, dove non arrecherà disturbo al conducente, ma bisognerà dotarsi di una cintura di sicurezza specifica per cani. È buona norma, nel caso di viaggi più o meno lunghi, rispettare alcune necessità dell’animale come mettergli dell’acqua fresca a disposizione e fermarsi ogni tanto per farlo sgambare.

Nel caso che si trasportino più cani in auto le cose cambiano ed il sedile posteriore da solo non basta. Bisogna, in questo caso, installare delle reti divisorie in auto, che separino gli ambienti allo scopo di creare per i cani un’area a loro dedicata e trasportarli in tutta sicurezza. Le reti sono realizzate di solito in tessuto resistente e presentano un’installazione abbastanza semplice, sono un accessorio provvisorio che va montato in caso di necessità ma che può essere rimosso.

Un’ulteriore soluzione è quella di montare una parete divisoria fissa in auto, che crea perennemente un ambiente dedicato ai cani sul veicolo. Qui la normativa è differente perché tale parete divisoria, che può essere costituita benissimo da una rete metallica o da tubazioni incrociate, deve avere l’approvazione della MCTC (Motorizzazione Civile) e l’iscrizione sul libretto dell’auto, diventando a tutti gli effetti parte dell’auto. La legge prevede in buona sostanza che tale installazione venga omologata e non può essere smontata dall’auto in nessun caso tranne che in quello di rimozione, in quel caso è necessaria una nuova omologazione.

Ultima modifica: 21 Marzo 2017