Come trasportare i bambini in motocicletta

1456 0
1456 0

L’inizio delle belle giornate invoglia gli amanti delle due ruote a mettere su strada la propria motocicletta e può capitare che ogni tanto si decida ad esempio di accompagnare i figli a scuola. Potrà sembrare una soluzione alternativa all’utilizzo della macchina ma anche in questo caso dobbiamo essere prudenti e rispettare le norme di sicurezza per il trasporto di minori in motocicletta.

Requisiti per il trasporto di minori

Prima di tutto, non tutti i mezzi a due ruote sono predisposti al trasporto di due persone compreso il passeggero, quindi è sempre utile controllare la carta di circolazione (al punto S1). Inoltre il conducente dovrà essere maggiorenne. Se qualche anno fa, il trasporto di minori non era regolamentato, ad eccezione che il bambino fosse seduto correttamente e che riuscisse ad appoggiare i piedi sulla pedana, adesso è regolato dall’articolo 170 del Codice della Strada. L’articolo 170 vieta il trasporto di minori di età inferiori ai 5 anni su ciclomotori e motociclette. 

Equipaggiamento per il trasporto di minori

Anche per i nostri piccoli centauri è obbligatorio l’utilizzo di dispositivi di protezione come il casco e l’abbigliamento. Ricordiamoci che non possiamo fare indossare un casco per adulti ai bambini, in quanto, non è adatto a lui e si rischia che scivoli via. Quindi è utile acquistarne uno per lui (taglia 48 o XXXS). Passiamo all’abbigliamento idoneo per i viaggi in motocicletta. Il paraschiena è meglio integrale, mentre la giacca, i pantaloni (anche i jeans lunghi potrebbero andare bene) e i guanti in materiale tecnico o in pelle.

Disposizione del minore

Il bambino dovrà sedersi al posto del passeggero ovvero alle spalle del conducente. Dovrà sedersi in maniera stabile ed equilibrato. Mai davanti tra il conducente e il manubrio della motocicletta. In commercio sono anche in vendita i seggioli per motociclette, simili a quelli utilizzati per le automobile con protezioni e cinture di sicurezza, anche se in Italia non sono obbligatori e neppure omologati.

Qualche altro piccolo consiglio per il trasporto dei bambini in moto potrebbe essere quello di procedere a piccoli passi in maniera tale da fare abituare il piccolo passeggero allo stesso veicolo, e sarebbe meglio evitare viaggi troppo lunghi, e percorsi impegnativi e rischiosi (esempio le autostrade). Inoltre, è sempre consigliato (dove è possibile) viaggiare in orari poco trafficati. Ricordiamo che le sanzioni amministrative previste per i trasgressori partono da un minimo di 161 euro a un massimo di 646 euro.

Ultima modifica: 5 Marzo 2021