Telepass, quali sono i costi

2502 0
2502 0

Telepass: una scatoletta che ha reso più facile la vita di tanti automobilisti. Ha recentemente compiuto 30 anni, questo sistema automatico per il pagamento del pedaggio in autostrada. Tecnicamente si chiama “trasponder” quella scatoletta grigia che posizioniamo nella parte alta del cruscotto, solitamente sul lato guida. In pratica un emettitore di segnali che dialogano con analoghi apparecchi presenti presso le postazioni di esazione del pedaggio al fine di effettuare la commissione senza doversi fermare. Un’invenzione semplice e geniale al contempo. Agli evidenti vantaggi si aggiungono però anche dei risvolti da considerare sul piano economico. Vediamo insieme quali sono i costi del sistema Telepass.

I costi del Telepass: fissi e aggiuntivi (opzionali)

I costi fissi del Telepass dipendono dalla tipologia scelta. Occorre poco più di 1 euro al mese per dotarsi del sistema base per il pagamento del pedaggio autostradale. E’ possibile inoltre utilizzare il dispositivo per saldare il conto del parcheggio stradale in città. E’ il cosiddetto “Telepass Strisce Blu”. Un po’ più caro il “Telepass Pay”, ovvero la possibilità di pagare, oltre alla sosta nelle strisce blu, anche il servizio taxi, il carburante consumato e altri costi tramite una applicazione dedicata. Il canone mensile in tal caso si aggira sui 2.5 euro, con possibilità di versamento trimestrale (7,5 euro).

Chi non vuole privarsi di nulla può avvalersi di un’ulteriore prerogativa offerta dall’azienda. Si chiama “Telepass Premium” il servizio aggiuntivo che permette di usufruire di assistenza stradale 24 ore su 24 e scontistica dedicata negli esercizi convenzionati a tema (ristoranti lungo il percorso, noleggi auto e altro). Ma c’è ancora un’altra chance, particolarmente interessante per gli automobilisti abituati a viaggiare anche al di fuori dei confini nazionali. Il “Telepass europeo” permette di utilizzare lo stesso dispositivo per pagare i pedaggi sulle autostrade francesi, spagnole e portoghesi. Per avvalersene basta andare sul proprio profilo e attivarlo al costo di 2 euro e 40 centesimi al mese. Il prelievo peraltro avvale solo in caso di effettivo utilizzo.

Come si può avere il Telepass

Dotarsi di un apparecchio Telepass è tutto sommato semplice e ci sono più modi per ottenerlo. La “via maestra” per così dire è recarsi al Punto Blu, l’ufficio territoriale dislocato sull’intera rete autostradale in corrispondenza delle barriere di ingresso-uscita. Fornite le dovute informazioni anagrafiche e i riferimenti contabili si otterrà in poco tempo il proprio Telepass.

Con le moderne tecnologie si può anche evitare di dover raggiungere la postazione fissa e creare il proprio profilo di utente fornendo i dati personali, quelli dell’auto, i termini di contratto bancari. Tempi un po’ più lunghi in questo caso per ottenere il via libera che comunque arriverà nell’arco di pochi giorni. E’ possibile anche rivolgersi al proprio istituto di credito (o presso gli uffici postali) che spesso sono abilitati alla attivazione del proprio prodotto.

Ultima modifica: 22 Dicembre 2020