Telepass, dove comprarlo e come attivarlo

785 0
785 0

Arrivare a un casello, in piena estate, e doversi incanalare in una coda interminabile. O avere i minuti contati mentre quello davanti a voi si fa cadere la banconota da consegnare al casellante. Chi non ha provato almeno una volta nella vita questa sensazione frustrante? E quante volte vi siete detti: ma perché non ho anche io il telepass?

Cos’è il Telepass

Oggi in Italia gli utenti Telepass sono 6 milioni. Ricordate però che il dispositivo può essere associato a un massimo di due veicoli (motocicli compresi) ed è importante tenere sempre aggiornate le targhe abbinate all’apparecchio. A ogni veicolo può essere abbinato un solo identificativo Telepass contrassegnato da codice alfanumerico.

Per chi si sta chiedendo dove comprarlo, diciamo subito che il telepass si noleggia, ovvero è rilasciato in locazione dietro pagamento di una quota mensile che si può considerare un canone, ma addebitato a cadenza trimestrale. Per chiedere l’attivazione del noleggio esistono diverse opzioni.

La prima, la più comoda, è effettuare l’operazione on line sul sito telepass.it. Occorre avere sotto mano il vostro codice Iban (se l’istituto bancario è convenzionato) o una carta di credito dei circuiti abilitati. Il dispositivo vi sarà poi consegnato a casa. Potrete inoltre completare l’operazione presso uno dei Punto Blu o Telepass Point presenti sulla rete autostradale (lateralmente ai caselli) i cui indirizzi sono consultabili sul sito.

Anche in questo caso si deve avere una carta di credito o bancomat convenzionato, e si potrà ritirare immediatamente l’apposita “scatoletta” trasponder. Se si chiede l’addebito sul conto corrente, l’apparecchiatura verrà recapitata a domicilio. Altra scelta possibile è procedere attraverso la banca presso la quale si ha in esercizio il conto corrente.

Attivazione presso ufficio postale

C’è infine la classica via dell’ufficio postale: in questo caso occorre sottoscrivere il modulo di adesione e ritirare il Telepass Family (se si tratta di ufficio abilitato alla consegna immediata), se si è titolari di un conto corrente Bancoposta sul quale è attivata la domiciliazione della pensione o dello stipendio.

È importante in tutti i casi avere con sé il numero di targa del veicolo. Ma come attivare il funzionamento dell’apparecchietto? Ci si può recare presso il più vicino Punto Blu, compilare alcuni documenti con i propri dati anagrafici, della propria auto, il numero di conto corrente e gli estremi del conto su cui effettuare il preaddebito.

Avuto il trasponder, dovrete posizionarlo sul parabrezza dell’auto, nella zona alta, solitamente a fianco allo specchietto retrovisore, attraverso un adesivo dotato di velcro. Un’operazione che richiede accortezza, per evitare sgradevoli inconvenienti al casello.

Ultima modifica: 23 aprile 2022