Spia sensori pneumatici, quando preoccuparsi

630 0
630 0

Il cruscotto della vostra automobile è tutto un lampeggiare? Evidentemente non siete tra i più attenti alla manutenzione del veicolo o vi fate vincere da pigrizia e scarsa conoscenza della materia. Eppure il più delle volte basta davvero poco per risolvere il problema e ripartire in tutta sicurezza. Molti di noi hanno imparato a riconoscere al volo alcune delle spie che si illuminano nel quadrante dei comandi principali: la cassetta rettangolare di colore rosso è la batteria, i due cerchi concentrici tratteggiati di colore giallo ambra segnalano che c’è un problema all’impianto frenante, il punto esclamativo rosso evidenzia che abbiamo lasciato il freno a mano inserito (e che dobbiamo toglierlo per ripartire).

Ma quanti di voi conoscono il significato di quell’indicatore con un punto esclamativo di colore giallo circoscritto all’interno di una specie di contenitore poco comprensibile? In effetti non è facilissimo intuire dalla icona di cosa si tratti, e non tutti sono freschi di scuola guida. Vediamo dunque qual è e cosa vuole dirci la spia sensori degli pneumatici e quando preoccuparsi se si accende.

Gomma sgonfia o bucata, la spia ce lo dice in anticipo

La spia della pressione degli pneumatici può accendersi fissa o lampeggiante per indicarci che qualcosa non va. Dal punto di vista grafico è rappresentata dalla sezione di una gomma sgonfia con all’interno un punto esclamativo (tutto di colore giallo ambra). Non si tratta di un segnale di urgenza (altrimenti avrebbe fondo rosso) ma è pur sempre un allarme. C’è un’anomalia in corso, in una componente della vettura fondamentale per definizione, e occorre dunque verificarla quanto prima. Il più delle volte ci troviamo di fronte “soltanto” a una gomma sgonfia.

Attenzione però a non avere un atteggiamento eccessivamente riduttivo nei confronti di tale condizione. Uno pneumatico giù di pressione può essere un pericolo perché in curva il veicolo ha un comportamento diverso dal solito, spingendo il guidatore a dare più gas senza avere la stessa aderenza delle condizioni normali. Inoltre con pneumatici sgonfi si consuma di più e si usurano le coperture. Per verificare la corretta pressione bisogna riferirsi al libretto di circolazione e al manuale di bordo fornitoci dal concessionario. In caso di fondo bagnato si può opportunamente avere fino a un’atmosfera in meno di pressione. Ovviamente un livello di pressione inferiore al dovuto può anche essere rivelatore di una foratura che, presto o tardi, porterà lo pneumatico ad afflosciarsi del tutto.

Se la spia si accende in modalità lampeggiante invece non siamo davanti a un problema della gomma ma dello stesso sensore che in tal modo ci segnala la necessità di sostituirlo in quanto malfunzionante. Per quanto detto, è evidente che una spia pneumatici accesa va tenuta nella giusta considerazione portandoci a far visita al gommista o al meccanico quanto prima. Ma non ci induce a farci prendere dal panico perché la situazione è perlopiù sotto controllo. Non è il caso di preoccuparsi ma solo di occuparsene.

Ultima modifica: 20 aprile 2021