Specchietto moto rotto, cosa prevede la legge

1828 0
1828 0

Può capitare che a causa di un incidente o per una manovra sbagliata si rompa lo specchietto retrovisore della moto. Ciò può essere pericoloso per chi guida in quanto non ha la possibilità di guardare dietro. Vediamo, quindi, cosa prevede la legge in questo caso.

Normativa sugli specchietti per moto

La legge italiana relativa alle omologazioni sugli specchietti retrovisori per moto e scooter prescrive la presenza di uno o due specchietti a seconda della velocità del veicolo. Se la moto supera i 100 km orari la legge impone l’obbligo di utilizzare due specchietti, uno per lato. Questo per garantire la sicurezza del conducente. Negli altri casi invece, quindi motorini, moto da trial e vespe possono circolare anche con un solo specchietto retrovisore.

È necessario inoltre che il numero degli specchietti coincida con quanto segnalato in omologazione. Per tale ragione se sui documenti risulta che il veicolo deve essere dotato di due specchietti, la moto dovrà averne due. Se infatti si circola con uno solo, in questo caso, è possibile ricevere una multa dal costo non indifferente.

Anche se si guida con uno specchietto danneggiato o malfunzionante c’è il rischio di incorrere in una multa che varia dai 74 ai 296 euro. Inoltre se gli accessori per le moto non sono omologati è possibile che non solo si debba pagare una multa, da 419 a 1.682 euro, ma è possibile che venga richiesta una revisione del veicolo e il ritiro della carta di circolazione. Modificare, infatti, parti del proprio motociclo è vietato per legge dall’articolo numero 78.

Come controllare se la moto è omologata

Per controllare se le moto sono omologate è sufficiente guardare all’interno di un cerchio e verificare che risulti la lettera E insieme ad una serie di numeri nell’etichetta giustapposta. La lettera E verifica che l’omologazione sia certificata dall’Unione Europea. Le altre informazioni invece indicano il numero di matricola, il tipo di veicolo e di omologazione.

Qualora quindi si dovesse rompere o danneggiare uno specchietto retrovisore, è necessario portare la moto dal meccanico per la sua sostituzione. Se il motociclo è omologato per due specchietti e se ne rompe uno solo, è obbligatorio sistemare il danno. Non è possibile guidare con uno solo di essi. È, infatti, pericoloso sia per il conducente sia per le altre vetture. Quando, quindi, si sostituisce lo specchietto rotto è bene controllare che anch’esso sia omologato, controllando sempre che sia presente la lettera E.

Ultima modifica: 16 aprile 2022