Serbatoio acqua camper: come e dove rifornirlo

7693 0
7693 0

Il serbatoio delle acque pulite è importantissimo per la salute e non va sottovalutata né la sua integrità né la sua pulizia

È facile vedersi rovinare la propria vacanza in camper a causa di un problema: l’acqua pulita a disposizione. Ma innanzitutto bisogna rispondere ad una semplice domanda: “da dove arriva l’acqua pulita che abbiamo a disposizione sul nostro camper?” Facile rispondere, dal serbatoio installato sul veicolo e preposto a soddisfare il fabbisogno idrico di tale acqua pulita.

Problema acqua sporca

Ma cosa vuol dire se, invece, dal rubinetto esce acqua non troppo pulita o maleodorante? Vuol dire che siamo innanzi ad un problema di ristagno che ha reso l’acqua stessa non più pura. La cosa migliore che possiamo fare è quella di sostituire il contenuto con acqua nuova e pulita, ma prima di tutto bisogna effettuare due semplici operazioni: lo scarico della vecchia acqua ormai esausta o maleodorante e la necessaria pulizia del serbatoio che la contiene.

Il materiale con cui è costruito il serbatoio dedicato alle acque pulite del nostro camper è generalmente realizzato in plastica o polietilene, materiali che si adattano perfettamente a contenere acqua potabile a patto che se ne rispetti la temperatura di esercizio, che si deve mantenere al di sotto dei 20 ° C; a tale scopo è bene controllare che il serbatoio sia ben isolato dalla temperatura esterna.

Cosa fare

Individuata la posizione del serbatoio dedicato alle acque pulite sul nostro camper bisogna aprire il rubinetto di scarico ed eliminare tutta l’acqua presente. Buona norma vuole ripetere l’operazione utilizzando un disinfettante specifico per garantire l’eliminazione di ogni batterio possibile, specie quelli della legionella che proliferano tra i 22°C ed i 40°C.

Una volta pulito per bene all’interno il serbatoio sarà possibile rifornirlo di acqua potabile e pulita, pronta ad asservire ad ogni utilizzo in cucina.

In vacanza capita di rifornirsi alle fontane ma è bene sempre accertarsi della provenienza dell’acqua. In ogni caso è bene  consigliare l’utilizzo di un tubo proprio e pulito per rifornire il serbatoio del camper ed è sempre consigliabile anche svuotare il serbatoio durante soste prolungate in cui il veicolo non viene utilizzato.

Può anche capitare che il serbatoio dedicato all’acqua pulita del camper, nonostante le operazioni di svuotamento e di pulizia, presenti ancora cattivo odore. In questo caso si è innanzi ad una contaminazione del serbatoio stesso e pensare alla sostituzione in questo caso non è eccessivo. È abbastanza facile reperire in rete un serbatoio nuovo da montare con facilità con un minimo di manualità. È meglio sempre evitare la seconda mano in questo caso, a meno che non si tratti di serbatoi realizzati ad hoc in acciaio inossidabile.

 

Ultima modifica: 12 Giugno 2017