Scooter 50cc: costo e consumi

97098 0
97098 0

Gli amanti degli scooter sono sempre più numerosi. Ecco qualche suggerimento per scegliere il più adatto, tenendo d’occhio costi e consumi.

Come scegliere uno Scooter 50cc

 

Sempre più persone scelgono le due ruote per la mobilità personale. Ciò avviene soprattutto in città, dove lo scooter 50cc è la soluzione ideale per ovviare alla piaga del traffico e al rincaro del costo del carburante. Per non parlare di tutte quelle disposizioni amministrative che non fanno che complicare l’ingresso in auto nei centri storici delle nostre città.

I modelli in vendita sono davvero moltissimi e hanno raggiunto un’evoluzione tecnica ragguardevole. Prima di procedere con un acquisto importante come questo, è bene tenere presente molti aspetti anche non sempre evidenti. L’obiettivo è sempre quello di evitare le scelte affrettate che si rivelano delusioni. La cilindrata più comune, il 50 cc, è lo scooter ideale soprattutto per chi si muove in città e da soli. Molti preferiscono cilindrate più grandi, dal 125 e fino ai 400 cc, ma il classico motorino, che molti usano fin da quando erano ragazzi, ha il pregio di garantire bassi consumi, costi di manutenzione molto ridotti e grande manovrabilità. Lo scooter è una delle risposte più convenienti sotto molti punti di vista al problema dello spostamento quotidiano nel tragitto casa – ufficio o casa – scuola.

Iniziamo dando uno sguardo generale ai modelli diffusi. Se ci interessa innanzitutto la comodità, allora ci orienteremo su modelli con ruote basse (13 o 14 pollici), dotati di un sotto sella capiente e magari equipaggiati di parabrezza e bauletto. Se invece desideriamo anche divertirci un po’ alla guida, è meglio uno scooter più alto. Quest’ultimo ci consentirà di piegarci più facilmente in curva e di assorbire meglio le buche presenti in tutti i percorsi urbani, specie in quelli di periferia. Se prevediamo di usare il nostro motorino solo nei mesi più caldi, potremo fare a meno del parabrezza e delle altre protezioni impermeabili per pioggia e vento. Un dispositivo che invece proprio non può mancare l’Abs. Occorre quindi fare attenzione ad acquistare un modello che lo preveda in dotazione di serie. I freni, infatti, verranno continuamente sollecitati nel caos del traffico frenetico delle ore di punta. Inutile correre rischi con ruote bloccate, magari sull’asfalto umido o bagnato. In generale, meglio scegliere un motorino leggero che siamo sicuri di poter manovrare anche a motore spento. Il raggio di sferzo dev’essere il più ampio possibile; per il resto il cinquantino ideale ha una buona capacità di carico, è abbastanza confortevole, ha una sella ampia e delle sospensioni morbide e sicure.

Costo e consumi

 

La spesa per l’acquisto di uno scooter nuovo si aggira intorno ai duemila euro. Difficile scendere sotto questo prezzo, anche se alcuni modelli, soprattutto quelli pensati per i ragazzi più giovani, hanno costi tutto sommato contenuti. In commercio si trovano anche motorini usati che, se ben manutenuti costituiscono una valida alternativa. È bene dedicare del tempo anche a un ragionamento sul carburante o sui mezzi elettrici. Quelli non inquinanti, a gas o a propulsione elettrica, garantiscono l’accesso a tutte le zone a traffico limitato. Peccato che l’ingegneria dei motori attualmente in commercio non abbia ancora colmato del tutto il divario prestazionale con gli scooter a benzina che rimangono quelli più scattanti. Molti rivenditori consentono di provare il mezzo prima dell’acquisto: se possibile, questo è sempre il modo migliore per “sentire” se siamo di fronte al modello giusto per noi.

Modelli migliori

 

Il “Made in Italy” non delude mai. Piaggio propone da sempre una vasta gamma di modelli con un buon rapporto qualità prezzo. Se stiamo pensando a un regalo per un ragazzo che ha appena preso il patentino per il motorino, lo Zip Special Edition è molto essenziale anche nel suo prezzo, ben al di sotto dei duemila euro. Pensato per i più giovani, ha un design innovativo e colorazioni vivaci. Molto interessante anche la versione Special Black è dedicata in modo speciale al mondo maschile e ispirato al mondo militare. Per gli adulti non delude il Nuovo Piaggio Liberty 50 cc. Di questo modello esiste anche la motorizzazioni 125 e 150cc. Tutti i Liberty montano i modernissimi motori 4T. Caratteristiche principali: iniezione elettronica e raffreddamento ad aria che li rendono specialmente silenziosi ed ecologici. Dal punto di vista tecnico questo cinquantino non ha nulla da invidiare a tanti scooter di gamma anche più alta. Questo nuovo motore 4T, pur essendo il più piccolo della famiglia i-get è stato concepito per aumentare le prestazioni pur continuando a contenere i consumi (58 km/l alla velocità costante di 40 km/h).
Yamaha propone uno scooter 2 tempi aggressivo e veloce, il suo nome è Aerox R. Gli ingegneri della casa giapponese hanno dato grande importanza all’aerodinamica, con il risultato che le linee di questo motociclo ricordano le lame dei samurai. Molto interessante il raffreddamento a liquido che garantiscono un’accelerazione immediata. Il quadro strumenti consiste in un display LCD di ultima generazione. Le colorazioni bianco e nero risultano subito più sportive e trasmettono una sensazione di potenza, la stessa che si prova in sella alle moto Yamaha di cilindrata maggiore. Disponibile anche in diversi colori, a partire da 2.790 € da listino. Nato per viaggiare in due, un’altra proposta di Yamaha è Neo’s con cambio automatico. Si tratta di una soluzione più economica (poco più di duemila euro) e più pratica, studiata per la praticità delle vita quotidiana.  i vani portaoggetti, ma che ti accompagnano nella tua vita di ogni giorno in città. Molto maneggevole, questo cinquantino si distingue dagli altri per il doppio faro anteriore, l’ampio vano sottosella per il casco integrale e per gli eleganti cerchi in lega da 12 pollici. Si può fare una scelta veramente green acquistando lo scooter elettrico Icaro prodotto da Motorini Zanini. Due le varianti disponibili: Red e Gray. Ottimo il rapporto qualità prezzo che varia a seconda del tipo di batteria (dal piombo o al lithio) che indice anche sull’autonomia. La velocità massima è di 45/60 km-h con prestazioni in avvia di motore e in ripartenza non lontane da quelle degli scooter a benzina. Molto silenzioso, è omologato per il trasporto di uno e due passeggeri.

Ultima modifica: 4 Settembre 2017