Quando le gomme 4 stagioni non sono abbastanza

3175 0
3175 0

Le gomme 4 stagioni sono un’ottima soluzione in caso di zone miti, non troppo rigide in inverno, né troppo calde d’estate. Si tratta di particolari pneumatici che fungono da compromesso tra le gomme estive e le gomme invernali.

Gomme 4 stagioni: come riconoscerle

Le gomme 4 stagioni sono speciali pneumatici che si prestano alla circolazione su strada durante tutto l’anno solare, eliminando il problema della sostituzione e del montaggio di pneumatici diversi (invernali ed estivi) due volte l’anno.

Presentano sul fianco la marcatura M+S richiesta dal codice stradale (valida anche nelle varianti M&S, M-S o MS) che sta per l’inglese “Mud & Snow”, ovvero “Fango e Neve”. I modelli di gomme 4 stagioni migliori riportano, oltre alla dicitura sopra indicata, anche il simbolo della montagna con un fiocco di neve che ne certifica la buona prestazione anche a temperature inferiori ai 7 gradi centigradi.

Lo pneumatico all season è in realtà un compromesso tra la gomma invernale e quella estiva. Ciò significa che il progettista per realizzarla ha dovuto sacrificare una parte di aderenza in estate per rendere la gomma utilizzabile anche d’inverno e ha dovuto rivedere la struttura del battistrada per garantire agli automobilisti l’opportunità di una ruota all in che vada bene sia con basse che con alte temperature meteorologiche.

Gli elementi dello pneumatico che caratterizzano la natura della gomma 4 stagioni sono la mescola e il disegno del battistrada. La mescola è più ricca di silicio rispetto alle gomme estive per consentire una maggiore morbidezza della ruota e il numero di lamelle del battistrada è superiore ai classici pneumatici per aderire meglio sull’asfalto bagnato.

Gli svantaggi delle gomme 4 stagioni

Test drive comparativi di pneumatici auto dimostrano che le gomme 4 stagioni sono una soluzione di compromesso. Non offrono, infatti, massima sicurezza alla guida e garantiscono performance minori rispetto a quelle derivanti dall’uso di pneumatici progettati per ogni stagione specifica. In particolare, i risultati di guida condotti su gomme 4 stagioni hanno portato alla luce i seguenti svantaggi:

  • in condizioni estive, l’usura è superiore al 10% rispetto alle gomme estive;
  • in condizioni invernali, l’usura è superiore del 15% rispetto agli invernali;
  • prezzo di acquisto superiore;
  • consumi di carburante leggermente superiori.

Si consiglia, quindi, di utilizzare le gomme 4 stagioni in caso di tratti di breve percorrenza, soprattutto in luoghi miti. Meglio optare per le gomme stagionali quando la temperatura lo richiede, soprattutto in situazioni particolari come percorsi di montagna o elevate temperature estive per una migliore aderenza all’asfalto.

A partire dal 2014, Il Ministero dei Trasporti ha stabilito che chi monta pneumatici 4 stagioni con codice di velocità inferiore rispetto a quanto riportato nella carta di circolazione, può utilizzarle solo dal 15 novembre al 15 aprile. Per usarle anche d’estate, l’indice di velocità deve essere pari o superiore a quello indicato nel libretto di circolazione.

Ultima modifica: 10 Dicembre 2021