Quale è la multa per chi circola con un faro rotto?

42348 0
42348 0

Un faro rotto o una lampadina bruciata. Quante volte è capitato di circolare in strada con un “occhio chiuso”? Diciamo parecchie volte, e possiamo classificarla come una sbadataggine, però adesso questa scusa non regge, visto che i nuovi modelli di autovetture ti avvisano immediatamente di anomalie o malfunzionamenti dei fari. Nonostante questo però, i tempi di riparazione –anche del semplice cambio di una lampadina- diventano biblici e nel frattempo si continua a circolare con un faro rotto o bruciato, utilizzando nelle ore notturne la soluzione dei tratti con gli abbaglianti. Una mossa poco gradita soprattutto agli altri automobilisti che vi precedono e anche molto pericolosa in fatto di sicurezza stradale. A questo punto circolare con un faro rotto oppure con una lampadina bruciata è consentito? La risposta è secca: No.

I veicoli devono essere efficienti

Il Codice della Strada non lascia dubbi in merito alle condizioni dei veicoli, infatti, l’articolo 79 – Efficienza dei veicoli a motore e loro rimorchi in circolazione – afferma che ogni proprietario è obbligato a mantenere “in condizioni di massima efficienza” il proprio veicolo o rimorchio così da garantire la sicurezza e contenere l’inquinamento atmosferico e acustico. E in particolar modo per i dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, oltre al sistema di frenatura e agli pneumatici.

Faro rotto dell’auto: quali sanzioni?

In caso di violazione del divieto di circolazione con un faro rotto o bruciato, il conducente sarà sanzionato – come previsto dall’articolo 79 del Codice della Strada – con una sanzione amministrativa: di un minimo di 81 euro a un massimo di 344 euro. Non sono previsti però decurtazioni di punti dalla patente. Però, si può incorrere anche nel divieto di proseguire la propria marcia. Ovviamente quest’ultima ipotesi dipenderà da diversi fattori come ad esempio la tipologia dell’infrazione dei vari dispositivi di illuminazione (uno o più fari fuori uso) e anche le condizioni atmosferiche (pioggia o nebbia) e quelle dalla stessa strada. Tutti fattori che potrebbero influire negativamente sul vostro viaggio.

Viaggiare con un dispositivo di illuminazione fuori uso riduce considerevolmente la visibilità della strada, mettendo a rischio non solo noi stessi ma anche tutti gli altri guidatori. Un consiglio sempre utile: prima di metterci in viaggio – in particolare modo dopo il tramonto – di controllare il perfetto funzionamento dei nostri fari e degli altri segnali visivi. Cambiare il faro rotto, nei nuovi modelli è un’operazione molto facile e vi risparmierà inutili noie.

Ultima modifica: 27 Settembre 2021