Pressione gomme: come migliorarla nella Smart

511 0
511 0

La pressione delle gomme è un elemento di grandissima sicurezza e, pertanto, controllarla dovrebbe essere una routine, uno di quei controlli ordinari, che tra l’altro non costano nulla, che andrebbero fatti con una certa frequenza. Soprattutto se si avvertono dei rumori strani, oppure se si avvicina l’approssimarsi del cambio di stagione o se ci si appresta a fare un lungo viaggio.

Il controllo della pressione gomme, infatti, oltre a essere fondamentale per viaggiare in totale sicurezza, ha un altro risvolto molto importante: gomme con una pressione sbagliata rispetto a quella raccomandata possono produrre eccessivi consumi. Ma non è tutto. La pressione errata produce un altro effetto negativo, che ha anch’esso ricadute negative in termini economici: le gomme che viaggiano a pressioni diverse da quelle raccomandate, si rovinano di più e, pertanto, occorrerà sostituirli con una frequenza maggiore rispetto a quella necessaria.

Come si è visto, quindi, la pressione delle gomme è fondamentale se si vogliono evitare costi inutili e inutili pericoli. Ma è anche fondamentale se si vogliono evitare delle grane, controllare la pressione con una certa cadenza, indicativamente ogni 5-6mila chilometri di strada percorsi. E la Smart non fa naturalmente eccezione, anche per “lei” valgono le regole appena descritte. Pertanto, vediamo che cosa fare per migliorare la pressione delle gomme nella Smart.

Altri inconvenienti della pressione sbagliata

Una pressione delle gomme della Smart sbagliata può comportare alcuni indesiderati inconvenienti. Per esempio, se si buca una gomma quando si ha la pressione sbagliata e si sta guidando la Smart, si rischia di dover cambiare la ruota. Il che significa costi, tempo e, anche, una certa fatica, oltre ad assumersi un rischio.

Inoltre, in ogni caso, avere una pressione delle gomme delle auto corretta significa anche non fare danni: si evita il rischio che le gomme si ovalizzino, il che significa che si evita di far prendere alle gomme una forma strana, per nulla circolare, che può causare seri problemi alla guida, in special modo se si viaggia a una certa velocità. A tal proposito, va sempre ricordato che quando si ritira un’auto – in particolare una Smart – da un salone automobilistico, da un concessionario o, anche, dopo che è stata tanto tempo ferma da un meccanico, avrà le gomme particolarmente gonfie.

I professionisti, infatti, tendono a gonfiare a dismisura le gomme delle auto che devono stare tanto ferme, proprio per evitare i problemi di ovalizzazione. La prima cosa da fare, quindi, è riportare le gomme alla pressione corretta. Ma, a proposito, qual è la pressione corretta che devono avere le gomme della Smart.

Ma chi stabilisce la pressione corretta delle gomme?

Ma come si fa a stabilire quale sia la pressione corretta delle gomme? Quali dati o documenti occorre avere in possesso? In realtà stabilire quale sia la pressione corretta delle gomme della Smart – così anche per qualsiasi altro modello – non è nulla di più facile. È infatti sufficiente consultare il libretto di circolazione e si troveranno tutte le risposte al problema. Ma il libretto non è l’unico documento utile: informazioni in merito alla pressione si trovano anche sul manuale d’uso e, anche, all’interno dell’abitacolo. Vicino allo sportello (lato guida) si trova infatti una etichetta con l’indicazione della pressione gomme: sono indicati i parametri sia sia per le gomme anteriori, sia per le gomme posteriori.

Sebbene ogni modello di auto abbia i suoi parametri specifici, possono valere alcune regole di carattere generale: per gomme standard, l’ideale è mantenere una pressione delle gomme anteriori pari a 2,1 bar, mentre per quelle posteriori è sempre bene non superare una pressione di 2,4 bar. In generale non cambiano i parametri per le gomme cosiddette invernali, estive o, anche, per le cosiddette quattro stagioni (anche dette all season).

Quando conviene avere le gomme della Smart sgonfie

Sono pochissime le circostanze in cui ha senso avere gli pneumatici a una pressione diversa da quella raccomandata dal costruttore, per esempio quando si viaggia in inverno è c’è il rischio di imbattersi su una strada innevata. Ciò non significa che si può viaggiare tranquillamente con gomme estive in montagna in pieno inverno.

Diciamo che si tratta di una situazione di emergenza, anche perché viaggiare con gomme sgonfie su strade con la neve significa dover essere molto capaci alla guida, altrimenti si rischia di fare incidenti anche molto pericolosi. Va quindi ribadito che, il fato che la Smart sia un’auto estremamente compatta, di fatto molto stabile e con un passo molto corto, non deve certo far pensare che si possano bypassare i controlli legati alla pressione delle gomme.

Ultima modifica: 22 marzo 2021