Portapacchi auto nuovi ed usati: dimensioni e prezzi

5911 0
5911 0

Con l’arrivo delle belle stagioni famiglie e amici cominciano a prepararsi per le vacanze: dove andare, cosa fare e soprattutto come partire. Il metodo più comodo è senza dubbio la macchina. Infatti è il mezzo che permette in maniera economica di partire e da la possibilità di portare con sé molte valigie o attrezzature. Non tutti gli automobilisti però possiedono macchine grandi e capienti, per fortuna però ci sono degli ottimi rimedi per ovviare a questo problema: i portapacchi. Questi comodi oggetti si possono trovare in commercio facilmente e possono essere acquistati a cifre abbastanza ragionevoli fornendo comunque un comodo aiuto. Per capire quale oggetto fa più al coso vostro è bene analizzare soprattutto le vostre esigenze: devo trasportare solo valigie? Allora meglio un box-portapacchi! Voglio portare con me la bici dei bambini? Forse allora sarebbero consigliabili delle barre. Quali scelgo? Sarà una spesa utile? Meglio chiarire le idee!

Come mettere i portapacchi auto

I portapacchi per auto sono degli oggetti che vengono montati nella parte superiore di un’automobile. In commercio è possibile trovarne di diversi tipi, infatti per portapacchi si intendono diverse soluzioni: Barre, bauli, ma anche supporti che permettono di trasportare oggetti specifici come biciclette, sci o altre attrezzature. Di sicuro, qualunque sarà l’oggetto che sceglierete dovrete tenere ben presente quali sono le vostre necessità e che comunque andrete a montare il “portapacchi” sopra l’automobile.

Barre

Il primo oggetto in elenco consiste in delle barre longitudinali unite a degli elementi trasversali che vanno a creare una base con 4 piedi da poter montare in tutta sicurezza sul tettuccio dell’automobile. Questa base permette al vostro mezzo di trasportare carichi di vario genere (valigie, pacchi, oggetti voluminosi). In pratica tutte le auto posso usufruirne, l’unica informazione necessaria per acquistare quelle più adatte è conoscere la vostra auto. Le dimensioni dipendono dalla sagoma superiore del tettuccio. Le barre successivamente vi daranno la possibilità di inserire carichi anche sporgenti. In questo ultimo caso sarà necessario per evitare delle multe salate e l’interruzione forzata del viaggio, inserire anche il cartello per i carichi sporgenti (che sicuramente non potreste trasportare altrimenti).

Per assicurare nel migliore dei modi i vostri oggetti potete utilizzare: cinghie adatte per mettere in sicurezza gli oggetti quando la vettura sarà in movimento oppure nel caso siate in grado, vanno bene anche delle corde, tutto queste precauzioni ovviamente vi permetteranno di essere sicuri che i vostri bagagli non “saltino” giù dall’auto in corsa. Quando si parla di portapacchi, come abbiamo già detto, è possibile che oltre alle barre si possano trovare anche dei bauli con la stessa funzionalità. Ovviamente in questo caso la capacità (in litri) sarà più ridotta in quanto si troverà un coperchio che andrà a chiudere il tutto ma allo stesso tempo gli oggetti, nel caso di valigie o simili, avranno sicuramente più stabilità all’interno del nostro baule portapacchi.

Nuovi o usati: quali conviene comprare?

Uno dei vantaggi dei portapacchi per auto è quello di porteli trovare facilmente in commercio sia nuovi che usati. Per quanto riguarda le barre, sicuramente il grado di usura potrebbe essere minore, mentre se si parla di box è possibile che le condizioni siano da valutare in maniera diretta stando attenti alle “super offerte” che potete trovare sul web. I prezzi variano in maniera considerevole: le barre sono sicuramente più economiche infatti è possibile trovarne in commercio a prezzi modici: 40€ circa per quelle nuove, scendendo fino a 25 € per quelle usate (con possibilità di trattativa sui siti di vendita per oggetti usati).

Sicuramente il vantaggio delle barre è quello che possono adattarsi a qualsiasi tipo di automobile anche grazie all’ausilio di “adattatori”, dandovi quindi la possibilità di non dover effettuare un nuovo acquisto nel caso in cui cambiaste macchina. Per quanto riguarda il “box portapacchi” invece i prezzi sono leggermente più alti anche se è possibile trovarne di vari prezzi: dai 70 € (usato) fino ai 200 € (nuovo). In questo caso per scegliere quale acquistare dovrete basarvi essenzialmente sulle vostre esigenze, valutandone la capacità, la grandezza della vostra macchina e anche la frequenza con cui lo utilizzerete. Ad incidere sul prezzo in quest’ultimo caso sono proprio grandezza e capacità.

Nel momento in cui andate a valutare il vostro acquisto, non è da sottovalutare, inoltre il modello, infatti più quello che sceglierete sarà nuovo (con un prezzo magari più alto) più saranno i vantaggi che potrete sfruttare, ad esempio alcuni dei migliori portapacchi che si trovano in commercio sono realizzati con materiali leggeri che offrono delle buone garanzie circa usurabilità (come acciaio inox ad esempio) e sono inoltre dotati di antifurto, vantaggio da non trascurare se portate con voi oggetti di valore (attrezzature, oggetti personali, ecc…).

Dimensioni universali

Come abbiamo detto si possono trovare diversi tipi di portapacchi: barre, box, supporti. Le dimensioni dei due oggetti si basano principalmente sulle dimensioni dell’auto: ciò significa che prima di scegliere quale acquistare è bene controllare le dimensioni della vostra vettura. Fatto ciò è bene sapere che le dimensioni variano da 89 cm circa fino a 135 cm. La lunghezza incide anche sul carico che queste barre potranno reggere (dai 75kg fino a 100 kg). Per quanto riguarda le dimensioni universali, esistono delle barre che hanno una lunghezza adatta ad essere montate su un grande numero di automobili, ma maggior parte di queste però necessitano di barre longitudinali già inserite nelle auto (possibili da trovare di serie alcune auto). Le barre hanno il vantaggio di potersi adattare a diverse modelli di macchine.

Come si monta il portapacchi

Per montare i portapacchi è bene cominciare col pulire la vostra auto esternamente: in questo modo eviterete incrostamenti di polvere o ruggine dopo il montaggio. Il procedimento solitamente è descritto in maniera accurata nel libretto di istruzioni che si trova all’interno della scatola, dove troverete anche a vostra disposizione tutte le viti e probabilmente anche dei ganci che vi serviranno per fissare le sbarre o i box sopra il tettuccio della vostra automobile. Nel caso in cui la vostra macchina abbia già le barre longitudinali di serie basterà semplicemente fissare le 2 barre in maniera trasversale a quelle che già sono presenti.

Nel caso in cui la vostra sia una macchina “normale”, senza barre di serie, avrete bisogno di acquistare degli accessori specifici come delle morse gommate che andranno ad aderire sul tettuccio o sui mancorrenti. Inserite queste morse dovrete poi stringerle per fissarle in tutta sicurezza e procedere al montaggio delle barre e se può esservi più utile, del box. È bene sottolineare di nuovo che prima di montare un box portapacchi è necessario avere sulla vostra auto le barre su cui fissarlo. Allo stesso modo prima di effettuare qualsiasi spesa relativa ad oggetti simili informatevi in maniera accurata se la vostra auto necessita di altri supporti aggiuntivi o se il modello in vostro possesso è dotato di accessori che potete acquistare di serie con il montaggio direttamente in concessionaria.

Ultima modifica: 20 Aprile 2017