Polizza RC auto: quando cambiarla e perché

6312 0
6312 0

La polizza RC auto è il contratto di base che si può stipulare con una compagnia assicurativa, quello indispensabile per poter circolare su strada con il proprio mezzo. Non offre una copertura completa, ma risponde solo in caso di incidente, tralasciando altre eventualità come furto o danni da agenti esterni.

Esistono dei casi in cui è preferibile cambiare la polizza RCA, ecco quali sono

Risparmiare sulla polizza RC auto

Un primo motivo per cambiare polizza RC auto, o per meglio dire cambiare compagnia assicurativa, è quello di essere alla ricerca di un maggiore risparmio.

E’ bene sapere che dal 2012 è stata abolito il tacito rinnovo dei contratti assicurativi, per cui cambiare la polizza in scadenza è ora più semplice: sarà sufficiente attendere il termine previsto per stipulare un nuovo accordo, con una polizza più vantaggiosa.

Se siete alla ricerca del risparmio, dovrete innanzitutto operare un confronto fra preventivi personalizzati. E’ possibile farlo gratuitamente online: potrete farlo singolarmente dai siti delle varie compagnie oppure utilizzare appositi siti web (di recente nascita) che confrontano per voi tutti i preventivi possibili. Per ottenere un preventivo sarà sufficiente inserire tutti  dati richiesti dai formi online e riceverete immediatamente (o in alcuni casi via mail) il resoconto dell’eventuale spesa prevista.

Prestate sempre attenzione a franchigia, rivalsa ed esclusione

La franchigia è una clausola per la quale si prevede che una parte del costo del sinistro liquidato dall’assicurazione alla parte terza rimanga a carico dell’assicurato, che pertanto dovrà restituire alla compagnia la somma corrispondente.

Attenzione anche alle clausole di esclusione e rivalsa. Esse limitano o anche escludono la copertura del rischio in caso di incidente. Se il contratto le prevede, accade che la compagnia assicuratrice deve comunque liquidare il danno all’altra parte, salvo poi rivalarsi sull’assicurato, chiedendogli la restituzione in toto o in parte della cifra liquidata.

Quando cambiare polizza assicurativa

Vi sono poi dei casi in cui si potrebbe scegliere di abbandonare la tradizionale polizza RC auto in favore di una più completa, che vi copra su un maggior numero di eventualità negative.

E’ il caso delle polizze con copertura per furto e incendio o la cosiddetta KASKO. Queste tipologie di polizze, più complete, tornano utili in vari casi, primo fra tutti per coloro che non possiedono un box.

Lasciare la macchina in strada, specialmente se nuova, può essere rischioso sia in quanto potrebbe esservi sottratta sia in quanto perennemente esposta ad agenti atmosferici, oltre che ad altre utenti della strada spesso disattenti, per cui rischiereste di compromettere la carrozzeria ancora lucida.

 

Ultima modifica: 22 Ottobre 2018