Pininfarina Battista, hypercar italiana a motore elettrico

1827 0
1827 0

Leggi Pininfarina e pensi al rombo potente delle supercar. Poi leggi Pininfarina Battista e il rombo non esiste più, ma c’è un motore elettrico capace di accelerare da 0 a 100 chilometri orari in meno di 2 secondi.

Vuol dire che tra il pensare di accelerare e correre già non c’è neppure il tempo di pigiare fino in fondo il piede sull’acceleratore.

Un gioiello di motore elettrico per la hypercar Pininfarina

E’ la sensazione provata da chi ha avuto il piacere di presentare questa splendida hypercar dal motore elettrico lungo le strade di New York, nei giorni del salone auto.

C’è già stata un’anteprima durante il salone di Ginevra, ma la Pininfarina Battista vista nei giorni scorsi scorrazzare per la Grande Mela è l’esemplare pronto ormai per la produzione di serie.

Per la verità parlare di “serie” è un po’ improprio, giacché saranno soltanto 150 i possessori dell’auto più potente di sempre. 150 fortunati e facoltosi appassionati di supercar disposti a spendere quasi due milioni di euro per questo autentico gioiello di tecnologia, innovazione e naturalmente design.

C’è chi sostiene che la Pininfarina Battista ricordi troppo le Ferrari, che lo stesso “Pinin” disegnò, e in effetti i punti di contatto ci sono, ma le linee speciali della hyper car dal motore elettrico sono frutto del lavoro di Carlo Bonzanigo, che dirige la squadra di designer della Pininfarina Spa e del capo designer di Automobili Pininfarina Luca Borgogno.

Tutto made in Italy, dunque, che ha subito conquistato il mercato del Nord America, quello più sensibile al fascino italiano delle Ferrari.

 Numeri da record per il motore elettrico della Battista

Con la Pininfarina Battista siamo però su un altro pianeta. Sarà per i 1900 cavalli di potenza, ma la sensazione descritta da chi l’ha provata è davvero simile a quelle di una monoposto da Formula 1.

La velocità massima del motore elettrico supera i 400 chilometri orari e l’autonomia prevista dalla casa è di poco più di 500 chilometri, tutti a zero emissioni di CO2.

La supersportiva di casa Pininfarina sarebbe già pronta per il lancio sul mercato, ma si vuole aspettare il 2020 per vendere i primi esemplari, tutti già prenotati sulla carta. I modelli visti in giro per le strade di New York avevano una carrozzeria color Grigio Luserna, in versione satinata. Gli interni non sono meno strabilianti, con un concentrato di tecnologia ed elettronica.

La plancia presenta due schermi per tutti i comandi e i controlli della vettura, ma anche per la parte relativa all’infotainment.

Il monitor centrale presenta un tachimetro digitale. Le finiture sono extra lusso con prodotti innovativi nei tessuti e nelle componenti di design.

 

Ultima modifica: 2 Maggio 2019