Perché si ovalizzano gli pneumatici auto?

30819 0
30819 0

La cosiddetta ovalizzazione degli pneumatici è quel fenomeno per cui le gomme, col tempo, assumono una sezione trasversale a “uovo”, ovvero, più banalmente, assumono una configurazione schiacciata.

Il più delle volte questo succede quando la macchina rimane ferma per molto tempo, di solito molti mesi, cosicché la naturale perdita di aria, specialmente d’estate, combinata col peso della macchina stessa a lungo andare fanno sì che le gomme si appiattiscano, assumendo una forma vagamente a uovo. Prevenire questo fenomeno è possibile.

La conseguenza fondamentale di questa deformazione si riassume, il più delle volte, in una spiacevolissima e fastidiosa vibrazione dello sterzo, specie alle alte velocità.

Per fare in modo che gli pneumatici non si ovalizzino, la cosa più sensata è, avendone la possibilità, muovere o far muovere periodicamente la macchina, non senza aver prima gonfiato le gomme alla giusta pressione (che sarà quella consigliata dal libretto di istruzioni fornitovi dal costruttore). Un giro intorno all’isolato ogni tanto dovrebbe essere più che sufficiente a prevenire l’ovalizzazione delle gomme.

Se però voi non potete farlo (magari perché vi siete trasferiti all’estero per lavoro) e non avete nessuno che possa provvedere a questa semplice e periodica “manutenzione”, talvolta un modo per rimettere le cose a posto, cioè per riportare gli pneumatici alla loro forma naturale, è, quando finalmente riprendete possesso della macchina, fare un giro un lungo con la vettura. Di solito questo è sufficiente a rimettere “in forma” le gomme, per così dire. Anche se poi, dopo, sarà bene fare una capatina dal gommista di fiducia.

Naturalmente anche in questo caso sarà bene aver provveduto a gonfiare gli pneumatici presso una stazione di servizio, o anche nel vostro garage, se disponete di un compressore.

Va pure ricordato che per i mezzi più pesanti, per esempio i caravan, che di solito stanno fermi nei mesi invernali, l’ovalizzazione può essere evitata facendo ricorso a dei cunei da collocare sotto alle ruote. Si tratta di attrezzi la cui funzione è, letteralmente, tenere in forma le gomme.

Vibrazioni

Si diceva delle vibrazioni. Forse è il caso di rammentare come vanno interpretati i vari tipi di vibrazione, così da poter dare indicazioni utili al nostro gommista.

Se la vibrazione la percepite soprattutto nel sedile, è possibile che il problema riguardi solo le ruote posteriori. Se invece lo scuotimento colpisce il volante, le cause possono essere più di una, tra queste un problema alle ruote anteriori.

Se la vibrazione è percepita in frenata, le cause potrebbero essere attribuibili a una deformazione del disco del freno.

Ultima modifica: 6 Settembre 2018