Parabrezza, i consigli del miglior tecnico italiano per la stagione invernale

134 0
134 0

Il 2022 è stato un anno all’insegna di cambiamenti climatici anomali, con queste ultime settimane che non hanno fatto eccezione grazie a un colpo di coda che ha portato con sé un intenso freddo invernale. Per questo motivo, Carglass, da sempre al fianco degli automobilisti quando si parla di sicurezza alla guida, ha chiesto al suo migliore tecnico italiano alcuni consigli per proteggere il parabrezza dell’auto durante la stagione invernale.

Emanuele Gatta, esperto tecnico installatore del centro di assistenza Carglass di Casalecchio di Reno, Best of Belron Italia 2020 e rappresentante italiano al Best of Belron 2022, ha racchiuso in due raccomandazioni il modo migliore per affrontare il forte calo delle temperature e le minacce che questo può rappresentare:

  • Prestare molta attenzione agli sbalzi termici, nemici numero uno del nostro parabrezza, in quanto possono far sì che un piccolo danno del vetro degeneri in una rottura totale del parabrezza, che in quel caso non sarà più riparabile.
  • Attenzione anche al ghiaccio che si forma durante la notte o nelle giornate invernali più rigide. Per proteggere il parabrezza è importante cambiare spesso le spazzole, soprattutto durante la stagione invernale, installandone altre più nuove e performanti. Una spazzola usurata è infatti capace di diminuire la visibilità in caso di pioggia e di rigare il nostro parabrezza a causa della parte in gomma indurita e consumata, creando inoltre un rumore fastidioso che distrae dalla guida.

In vista degli spostamenti natalizi e dei lunghi viaggi che potranno accompagnarci in questa stagione invernale, Emanuele Gatta ha anche indicato tre cose da fare e tre cose da non fare per proteggere e prevenire lo stato di salute del nostro parabrezza.

Tre cose da fare:

  1. Controllare che la vaschetta del liquido lavavetri sia piena e che contenga un liquido resistente a temperature e condizioni climatiche più avverse, soprattutto per chi progetta vacanze natalizie in montagna.
  2. Pulire spesso e accuratamente il parabrezza per controllarne l’integrità.
  3. Praticare al parabrezza un trattamento antipioggia sia perché il ghiaccio fa più fatica ad attecchire su un vetro trattato, sia perché in caso di pioggia battente migliora la visibilità e, di conseguenza, la sicurezza dell’automobilista e dei passeggeri.

Tre cose da non fare:

  1. Non trascurare le piccole scheggiature che sono facilmente riparabili, perché lo sbalzo termico le trasformerebbe in crepe che comportano la sostituzione del parabrezza.
  2. Non utilizzare raschietti amatoriali o strumenti di fortuna per raschiare il ghiaccio mattutino e munirsi di raschietti professionali.
  3. Non utilizzare mai le spazzole per eliminare i residui di ghiaccio dal parabrezza in quanto questo potrebbe logorare la parte in gomma della spazzola. Il consiglio è quello di sbrinarlo interamente con l’aria calda prima di passare le spazzole.
Emanuele Gatta, vincitore del Best of Belron Italia

Per garantire sempre la massima sicurezza alla guida, presso tutti i centri Carglassè possibile usufruire di un servizio di check-up gratuito dei tergicristalli e del parabrezza da parte di un tecnico specializzato.

Laddove fossero individuati dei problemi che necessitano una riparazione del parabrezza, i tecnici Carglass si avvarranno di una speciale resina di ultima generazione che rende questi interventi del tutto invisibili e garantisce un’elevata tenuta nel tempo.

Leggi ora: tutte le news Carglass

Ultima modifica: 19 Dicembre 2022