Pannelli solari per camper: cosa sono e come sceglierli

6366 0
6366 0

Pannelli solari camper, ne eravate a conoscenza? Servono ad accrescere l’autonomia energetica del veicolo: tutto ciò che c’è da sapere

Pannelli solari camper, la soluzione migliore per chi viaggia spesso perché il loro utilizzo accresce, in maniera considerevole, l’autonomia del mezzo in fatto di energia.

Tipologie di pannelli solari camper

In commercio ne esistono di tre tipi: monocristallini, policristallini e in silicio amorfo, oppure flessibili. I pannelli solari camper monocristallini sono quelli che, di norma, forniscono il rendimento più elevato: un pannello di 1 metro x 60 centimetri produce infatti oltre 100 watt di potenza. Per produrre la massima energia, però, questi devono essere orientati verso il sole ed inclinati nella maniera corretta. Ecco perché, spesso, si opta per i pannelli in silicio amorfo in quanto offrono un ottimo rendimento anche se non esposti verso il sole in modo ottimale.

Composizione e funzionamento di un impianto fotovoltaico per camper

Ha gli stessi componenti di uno indipendente, vale a dire moduli fotovoltaici (in questo caso i pannelli solari camper), una centralina, un regolatore di carica, delle batterie di accumulo ed un inverter. Installare sul tetto due o più pannelli solari camper sul tetto del mezzo potrà contribuire a generare la necessaria energia per alimentare tutte le apparecchiature elettroniche presenti nel camper, tanto in via diretta, quanto mediante l’accumulo, temporaneo, di energia pulita prodotta dal sole con le batterie di accumulo. Durante il viaggio si possono ricaricare le batterie in maniera conveniente, in quanto l’aria contribuisce a raffreddare i pannelli e ne aumenta il rendimento.

Come scegliere i pannelli solari camper

Per capire quali pannelli solari camper scegliere, per tipologia e potenza, bisogna innanzitutto stimare di quanta energia il veicolo avrà bisogno: il fabbisogno varierà in base a quanti e quali dispositivi elettrici ci sono a bordo. Prendere carta e penna, fare un elenco: ogni luce, caricabatterie per cellulari, televisione, lavatrice, phon, forno ecc.. andranno segnate e, accanto a ciascun dispositivo, dovrà essere appuntata la potenza assorbita, la tipologia di corrente richiesta (se continua, DC, o alternata, AC).

Le ore di consumo giornaliere, poi, faranno la differenza: se un phon consuma 1200 watt per un’ora di consumo, andrà calcolato un fabbisogno elettrico di 1,2 kw al giorno solo per questo; se si utilizza per due ore, raddoppiate il fabbisogno (2,4). Più in generale: pannelli da 80 watt sono adatti per chi utilizza il camper solo d’estate; quelli da 140 alimentano un po’ tutto, inclusi frigo e tanta, tanta televisione. Chi utilizza soltanto tv e poche utenze, opterà per una potenza di 125.

Ultima modifica: 21 Giugno 2017