Porsche a Audi sotto inchiesta: il governo tedesco indaga sulle emissioni

3435 0
3435 0

L’ombra del Dieselgate torna a oscurare Volkswagen? Non è detto, ma fa riflettere la recente iniziativa del governo tedesco nei confronti di Audi e Porsche (case appartenenti al gruppo Volkswagen). Il ministero dei Trasporti della Germania sta infatti indagando su possibili test falsati riguardanti le emissioni dei due marchi.

Leggi anche: America contro Trump e la sua politica sulle emissioni auto

PORSCHE
A quanto pare, secondo Der Spiegel, la versione diesel V6 di Porsche Cayenne avrebbe emissioni molto più elevate rispetto al limite legale, ossia quello dichiarato dalla casa di Stoccarda. Le prove provengono da test effettuati da TUV Nord, autorevole organizzazione tedesca che si occupa di fare ispezioni su prodotti di vario genere. Il portavoce del ministero ha confermato l’inchiesta in corso.

AUDI
Il motore diesel sotto accusa in dotazione a Porsche proviene da Audi e non si tratta di una coincidenza. Anche l’azienda dei Quattro Cerchi è infatti in osservazione. In particolare si tratta di circa 24mila modelli di A7 e A8 coinvolti, prodotti fra il 2010 e il 2013, tutti equipaggiati con propulsori V6 o V8 TDI. A quanto pare, secondo il Ministero dei Trasporti tedesco, questi veicoli emetterebbero quasi il doppio del limite legale di ossidi di azoto (Nox) in particolari condizioni di guida (girando il volante di oltre 15 gradi). Audi minimizza, parlando di un problema di software risolvibile con un recall generale per tutti i clienti coinvolti nel mercato tedesco.
Ora vediamo come andrà a finire.

Ultima modifica: 13 Giugno 2017