Come pagare la multa online

1669 0
1669 0

Ormai quasi tutti gli enti preposti all’incasso delle sanzioni prevedono sul loro sito la possibilità di corrispondere quanto dovuto per la multa online. Nessuno paga mai volentieri, soprattutto se si tratta di una multa: ma è ancora peggio dovere perdere del tempo per un’operazione che dovrebbe essere gratuita, a fronte della spesa ingente, e soprattutto rapida. Per chi proprio non si fida del pagamento attraverso i siti ufficiali, con carta di credito o direttamente dal conto corrente online del proprio account bancario, esistono sempre i sistemi tradizionali. Su tutti il pagamento in posta. Ma andando con ordine…

Perché è meglio pagare online

A parte per evitare perdite di tempo, il pagamento online è sempre da preferire per una questione pratica e di memoria storica Molto spesso può capitare soprattutto se, a torto con un po’ di ritardo rispetto ai termini previsti, che il talloncino del conto corrente postale pagato vada perduto. E se un domani dovesse arrivare la contestazione del ritardo e non si fosse in possesso della prova dell’avvenuto – per quanto tardivo – pagamento, il rischio è di dover provvedere a versare la sanzione una seconda volta. Qualsiasi conto corrente online, sia che si paghi tramite carta di credito che direttamente dal conto corrente bancario versando tramite le poste e riempiendo il bollettino virtuale o con un bonifico, una traccia bene o male resta.

Banche ed enti convenzionati

Moltissimi ormai gli enti, soprattutto i comuni più grandi, che hanno avviato una convenzione con i principali istituti di credito per evitare il pagamento dell’operazione. Basta informarsi presso il numero verde della propria banca o dare un’occhiata al momento del pagamento alla funzione “enti convenzionati”. Le Poste per esempio lo sono, e per tutti gli istituti di credito. Questo significa che un bollettino postale premarcato, o anche da compilare online si può tranquillamente pagare attraverso una qualsiasi utenza bancaria con poca spesa e zero perdita di tempo.

Meglio pagare prima

Nel dubbio è sempre meglio pagare per tempo. L’importante è ricordare una regola semplice che molti contribuenti che devono pagare una sanzione, spesso, nemmeno conoscono. Nel momento in cui la multa ci viene notificata ci sono cinque giorni solari (e non lavorativi) per pagare con la sanzione ridotta di un terzo. Di solito postini e messi ci recapitano una busta che contiene sia le indicazioni per il pagamento che entrambe le cifre. L’importante è non arrivare all’ultimo momento.

Esempio pratico: una multa viene recapitata al mercoledì, dovrà essere pagata entro la mezzanotte del quinto giorno, fa fede la valuta… e dunque entro lunedì. Ma se la multa non viene recapitata, ma solo annunciata attraverso il talloncino per il ritiro all’ufficio postale, i giorni non aumentano. Sono sempre cinque. Spesso gli uffici postali ci chiedono di andare a ritirare la multa dopo due giorni: e magari per qualche ritardo non la troviamo. Meglio aspettare il terzo giorno e pagare subito, direttamente allo sportello se non vogliamo provvedere al pagamento online.

Ultima modifica: 3 Febbraio 2020