Pagamento bollo auto: come fare

8498 0
8498 0

 

Dove pagare bollo auto

Il pagamento può essere effettuato in diversi luoghi e ciò fa variare il costo del servizio. Inoltre anche il posto dove poter pagare il bollo auto varia di regione in regione, a seconda delle modalità selezionate.

Le agenzie che si interessano di pratiche auto possono occuparsi del pagamento del bollo auto. Lo stesso vale per le delegazioni ACI. Entrambe le opzioni sono disponibili per gli abitanti di tutte le regioni italiane. Alcuni istituti bancari sono poi convenzionati con ACI e consentono di effettuare il pagamento tramite sportello Bancomat o tramite Internet Banking.

Ci si può recare anche dal tabaccaio qualora però questi sia associato alla Banca ITB, la quale a sua volta è collegata al Ruolo Regionale. In Piemonte, Molise e Marche è possibile usufruire dell’home banking. Se poi il tabaccaio è associato a Lottomatica è possibile effettuare il pagamento compilando due tipologie di schede differenti, a seconda se queste usufruiscano o meno di alcune agevolazioni.

Inoltre alcuni uffici postali sono convenzionati con ACI e permettono il pagamento online. Lo stesso vale per quelli siti nelle Provincie e nelle Regioni autonome.

Pagamento bollo auto online

Agenzia dell’Entrate e Aci hanno realizzato sui propri siti internet dei servizi per effettuare il pagamento direttamente dal pc di casa. Nel primo caso bisogna recarsi sul portale web all’indirizzo www.agenziaentrate.gov.it ed accedere a Servizi Online. Fatto ciò bisogna dapprima cliccare su Servizi Fiscali, quindi su Servizi Fiscali senza registrazione e infine accedere a Calcolo del bollo e controllo dei pagamenti effettuati.

Per quanto riguarda l’Aci basta andare sul sito e seguire le istruzioni. Si ricorda che per pagamenti effettuati con carta di credito, superiori ai 30 euro, vi è un costo aggiuntivo di 75 centesimi. Tuttavia gli abitanti della Calabria possono pagare solo avvisi e accertamenti con questa modalità mentre per quelli che vivono in Piemonte, Sicilia e Molise possono pagare sia gli accertamenti che il bollo. Le restanti regioni solo il bollo.

Come verificare pagamento bollo auto

Quando si acquista un veicolo usato è onere dell’acquirente verificare poi che il bollo sia stato pagato. Per questa ragione bisogna accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate, seguire la stessa procedura, su descritta, con cui si giunge alla pagina per effettuare il pagamento e cliccare su “Controllo pagamenti effettuati del bollo auto”.

Il servizio è attivo tutta la settimana dalle 7 del mattino fino a mezzanotte. Questo servizio però è disponibile solo per alcune regioni. Come già specificato solo in alcune la riscossione è gestita dall’Agenzia dell’Entrate. Quindi solo gli abitanti della Sardegna, della Sicilia, del Friuli Venezia Giulia, della Valle d’Aosta e delle Marche possono adoperare questa soluzione.

Per le restanti regioni è possibile accedere al servizio online dell’ACI. In questo caso si dovranno inserire una serie di informazioni relative al veicolo da verificare.

E se il bollo auto è scaduto?

Quando il bollo scade si incorre in sanzioni calcolate in base a quanti giorni sono passati dal giorno utile per i pagamenti. Si consiglia quindi di non attendere che la multa sia recapitata a casa perché potrebbe metterci troppo tempo rendendo la sanzione salatissima.

Se si paga fino a 14 giorni dopo il termine ultimo la multa corrisponde all’1,5% della somma da dover saldare più un interesse dello 0,1% per ogni giorno eccedente. Se si paga fra i 15 e i 30 giorni di ritardo la cifra è pari sempre all’1,5% del bollo auto da versare mentre gli interessi giungono allo 0,2%. Se sono passati 31 giorni dal termine utile fino a 91 giorni, la percentuale giunge a 1,67% e gli interessi allo 0,2%. Si paga il 3,75% della tassa originaria se passa un anno. Lievita fino al 30% se invece è passato più di un anno.

Pagamento bollo auto in Lombardia

Per quanto riguarda la Lombarda ci sono diverse modalità messe a servizio dei cittadini per poter pagare il bollo auto. In questa regione valgono le agenzie di servizi automobilistici, quelle aderenti al servizio Sermetra e le delegazioni ACI. Vi è inoltre il servizio Bollonet, un servizio online per PagoPA o carta di credito.

Inoltre è possibile recarsi dal tabaccaio. Questo solo se la struttura è convenzionata con Banca ITB o Lottomatica. In quest’ultimo caso ci sono però due schede da compilare. La seconda tipologia è diversa perché riguarda alcune vetture che godono di specifici benefici, come i Taxi, ad esempio.

Gli Uffici Postali lombardi mettono a disposizione il pagamento online.

Pagamento bollo auto nel Veneto

Per quanto riguarda il Veneto la situazione è simile. Anche in questa regione ci sono dei tabaccai convenzionati. Quindi ci sono le agenzie convenzionate come l’ACI. Sul sito poste.it, usufruendo del bollettino messo a disposizione dalle Poste, è possibile effettuare il pagamento. Oltre a farlo online, compilando il bollettino, in cui inserire le informazioni dell’auto, è possibile pagare all’interno delle Poste.

Ogni modalità ha un costo di servizio. Su InfoBollo viene descritto ognuno di esso.

Pagamento bollo auto in Piemonte

Non cambia di molto il discorso in Piemonte. Gli abitanti di questa regione possono pagare anche tramite bancomat associati ad Unicredit. Per il resto possono anche loro recarsi dai tabaccai, dall’ACI, dalle altre agenzie incaricate, presso gli uffici postali.

Tramite il web i piemontesi possono effettuare il pagamento collegandosi al sito di Banca Sella e Poste Italiane. Inoltre è disponibile un sito internet specifico ossia sistemapiemonte.it . Nella sezione Tributi e Visure basta seguire la procedure per pagare il bollo auto.

Pagamento bollo auto in Liguria

I liguri possono accedere al sito della Regione ed effettuare il pagamento online. Quindi possono recarsi all’agenzia automobile Club Italia, presso la tabaccheria, Equitalia, internet banking. Inoltre è possibile compilare i bollettini postali atti al pagamento del bollo auto.

 

Ultima modifica: 15 Marzo 2017