Olio motore: guida per scegliere il migliore

28227 0
28227 0

L’olio motore non è uno, ce ne sono molti in commercio, infatti non sono tutti uguali, ne esistono di tipo sintetico e minerale, più adatti a fornire prestazioni elevate o più adatti a durare maggiormente. Ma allora quale scegliere? Quali sono i migliori oli motore su cui indirizzare la nostra scelta finale? Ecco una breve guida su marche e modelli dei migliori oli in commercio.

Premesso che la scelta dell’olio deve partire da un fattore importante che è quello relativo all’utilizzo che si fa dell’auto: si prediligono le prestazioni o si preferisce una guida rilassata? Il fattore viscosità dell’olio diventa rilevante perché oli poco viscosi, quindi più leggeri, favoriranno maggiormente le doti prestazionali dell’auto, ma avranno un ciclo di vita più breve rispetto ad oli più pesanti e viscosi che barattano prestazioni più moderate con una durata di vita maggiore.

5 oli per il motore dell’auto

Detto questo, esistono oli in commercio che più di altri riescono a tentare di creare quel grande compromesso tra doti prestazionali e durata nel tempo.

  • Castrol Edge FST 5W30, olio che alle basse temperature garantisce prestazioni ottimali, crea un ottimo livello di compromesso prestazioni/durata e garantisce una vita media abbastanza buona, considerando che si tratta di un olio sottile che in ogni caso ha il vantaggio di produrre pochi residui;
  • Total QUARTZ 9000 5W40, un olio prestazionale che gestisce bene le alte temperature e permette di ottenere avviamenti sempre ottimali anche quando le temperature esterne sono basse; garantisce una vita abbastanza lunga e gli intervalli tra due cambi possono allungarsi. Si tratta di un olio abbastanza leggero nonostante permetta una lubrificazione notevole tra le parti metalliche;

  • Bardhal XTC C60 10W40, olio prestazionale che permette una ottimale lubrificazioni delle parti a contatto, va benissimo anche a motore freddo ed è largamente utilizzato dall’industria automobilistica come dotazione di base;

  • Shell Helix Ultra 5W30, olio sintetico che incorpora componenti naturali, riesce a lubrificare come oli di viscosità superiore pur mantenendosi sottile e leggero; si tratta di un olio che praticamente non produce residui dentro al motore e la casa madre lo garantisce come un prodotto che riesce a mantenere il motore sempre in efficienza e pulizia;

  • Eni i-Sigma Top MS 10W-40, un olio che la casa indica come specifico per lubrificare motori con trattamento finale dei gas di scarico attraverso sistemi di catalizzazione. Garantisce una durata di vita abbastanza lunga, ma si tratta di un olio leggermente più pesante e meno prestazionale rispetto ad altri oli sul mercato.

Ultima modifica: 10 Maggio 2017