Freno a mano bloccato o ghiacciato: cosa fare

65409 0
65409 0

Avere a che fare con il freno a mano bloccato della propria auto è una situazione che può coglierci di sorpresa nei momenti più disparati, ma cosa possiamo fare se il freno si blocca? E se si blocca a causa del ghiaccio cosa è possibile fare? Andiamo ad analizzare le varie situazioni in maniera semplice.

Freno a mano bloccato

Una mattina come tante ci sediamo all’interno della nostra auto ed il freno a mano non viene via, risulta bloccato e, di conseguenza, non è possibile far muovere l’auto. Nella maggior parte dei casi avviene che qualche componente del freno o il filo tensore si blocchi o le molle di ritorno non permettano la normale posizione di riposo. La prova più semplice da effettuare è quella di tentare di sollevare leggermente la leva e giocare con essa qualche volta fino a farla sbloccare, partendo da movimenti piccoli per tentare di arrivare a movimenti più ampi. In ogni caso se si sblocca è sempre opportuno far controllare l’integrità dell’impianto da un’officina meccanica specializzata.

Freno a mano ghiacciato

Ben diverso è il caso in cui il freno a mano si sia bloccato a causa del ghiaccio, che quindi di fatto impedisce al meccanismo di “mollare la presa”. In questo caso ci sono diverse modalità di azione.

  • La prima azione da compiere, la più semplice è quella di avviare il motore dell’auto ed attendere che si riscaldi. Come conseguenza al riscaldamento del motore si avrà il riscaldamento di ogni parte collegata ad esso. Se lo strato di ghiaccio è sottile nel giro di una decina di minuti col calore si scioglierà e ci permetterà di partire tranquillamente con la nostra auto, perché il freno a mano riprenderà a funzionare normalmente.
  • Nel caso in cui invece lo strato di ghiaccio sia molto resistente e spesso l’approccio alla risoluzione del problema dovrà essere più invasivo. Innanzitutto è necessario consultare il manuale di istruzioni dell’auto per venire a conoscenza di quali siano le ruote interessate dal freno a mano. Dopo di che è necessario dotarsi di una fonte di calore abbastanza efficace come ad esempio un phon da 2000 W ed in maniera molto delicata e mirata bisogna indirizzare il getto di aria calda allo scopo di sciogliere il ghiaccio formatosi. Bisogna solamente avere un attimo di cautela evitando di far riscaldare eccessivamente parti metalliche esposte. Molto utile in questa operazione è tenere anche il motore acceso dell’auto allo scopo di utilizzare anche il riscaldamento naturale per sciogliere lo strato freddo.

Ultima modifica: 10 Maggio 2017