Moto a tre ruote, quali sono i vantaggi

3684 0
3684 0

Nel 2006 la Piaggio presentò la prima moto a 3 ruote: il Piaggio MP3 che aveva la ruota singola posteriore e due ruote anteriori. Una vera e propria innovazione sperimentata poi da altri produttori.

Utenti della moto a 3 ruote

Questo mezzo coinvolge un pubblico di fascia medio alta, che lo usano per lavoro, soprattutto uomini tra i 40 e i 57 anni di età, per spostarsi in città. In Francia lo scooter a 3 ruote ha avuto un successo enorme, ponendosi come lo scooter più innovativo della categoria (con il Peugeot Metropolis).

Il più importante vantaggio deriva dalla seconda ruota sulla parte anteriore, utile per bilanciare il peso tra parte anteriore e posteriore ma anche per la sicurezza. Il mezzo infatti, avendo due ruote anteriori, ha una maggiore aderenza sull’asfalto in ogni condizione, soprattutto in caso di fondo stradale viscido e bagnato: gli spazi di frenata si riducono e ne guadagna la manovrabilità. Viene così garantita una guida sicura ed affidabile, soprattutto se si trasporta un secondo passeggero.

Tra i vantaggi, si segnala anche la frenata combinata per i nuovi modelli, azionata da un pedale, sistema derivante dall’omologazione come quadriciclo leggero, per cui questi scooter possono essere guidati con la sola patente B. Altro vantaggio notevole, da non sottovalutare affatto è lo spazio: il vano sotto sella non soltanto consente di riporre due caschi comodamente, ma permette di trasportare altri oggetti, come borse portadocumenti. Il vano posteriore presente in quasi tutti i modelli, invece, può ospitare piccoli bagagli. La comodità è quindi un altro dei vantaggi principali di questi mezzi.

Svantaggi

I principali svantaggi dello scooter a tre ruote riguardano stile di guida, consumi e ingombro. La presenza di due ruote nella parte frontale, riduce sensibilmente lo spazio di manovra e procura un ingombro notevole, difficile risulterà quindi la possibilità di parcheggio. L’ingombro pregiudica anche la maneggevolezza della guida nel traffico e i consumi di carburante e pneumatici.

Il peso maggiore, a parità di cilindrata con uno scooter a due ruote e il maggiore attrito per la presenza di una terza ruota, fanno sì che il consumo medio sia superiore del 15/20% rispetto al due ruote. Anche gli pneumatici si usurano di più rispetto a quelli di uno scooter a due ruote. Infine il prezzo: non è un mezzo economico supera infatti del 20% quello di uno scooter di pari cilindrata a due ruote.

Ultima modifica: 13 Maggio 2021