Moto per principianti, dove fare pratica

12072 0
12072 0

Dopo aver conseguito la patente “A” per la guida della moto, occorre prendere pratica e dimestichezza col mezzo. Esistono diversi corsi di apprendistato a riguardo, da quelli per migliorare la guida in pista a quelli di guida sicura in circuiti chiusi al traffico, ci sono poi anche quelli per la guida su strada e quelli off-road, ed esistono anche corsi moto per principianti, oltre a quelli per piloti che già gareggiano, ma vogliono migliorare le loro prestazioni.

Moto per principianti: corsi ufficiali

Ovviamente, esistono anche i corsi per principianti al termine dei quali viene rilasciata la patente “A” per chi vuole proprio imparare a guidare la motocicletta senza avere alcuna esperienza. In tutti questi corsi, si alternano sempre parti dedicate alla teoria a parti dedicate alla pratica e vi partecipano di solito numerosi motociclisti con diversi livelli di preparazione.

È quindi possibile lo scambio di esperienze e di opinioni. Questi percorsi formativi vengono organizzati un po’ in tutta Italia, anche se chi abita al centro-nord, ha maggiori opportunità e molte più offerte da poter valutare e confrontare. Alcuni corsi, si possono trovare comodamente con una ricerca online.

Fra le più importanti scuole di motociclismo, si segnala la “Riding School di Pedersoli” che ha la sua sede principale all’autodromo Franciacorta in provincia di Brescia e una sede anche all’autodromo di Monza.

Motoclub e attrezzatura

Oltre a questi corsi ufficiali, se ci si rivolge a un motoclub della propria zona di residenza ci si rende conto che è abbastanza frequente per i soci organizzare lezioni e corsi di guida. I costi delle lezioni possono variare in base alla durata del corso (si va dalla mezza giornata alla “3 giorni”), alla fama degli istruttori, alla esclusività di un istruttore per una determinata scuola.

Poi ci sono anche i costi di noleggio moto e/o attrezzatura, e si va da un minimo di 100 euro per i principianti alle prime armi ad oltre 1000 euro.Da un lato è vero che dopo aver speso soldi per la moto, l’attrezzatura (casco, paraschiena, tuta guanti et…), scuola guida, non si ha voglia di spendere altre somme per corsi di specializzazione, ma sicuramente si sarà ripagati dopo, quando si percorreranno le strade o i circuiti con più duttilità ed esperienza e una maggiore dose di consapevolezza e spigliatezza.

Questi corsi quindi sono davvero utili: dopo si potranno macinare chilometri con una maggiore sicurezza nella guida e fare esperienze di viaggio entusiasmanti, divertenti.

Ultima modifica: 4 Febbraio 2020