Manutenzione ordinaria Fiat 500

9137 0
9137 0

La guida che segue è dedicata alla manutenzione ordinaria della Fiat 500, il veicolo dall’inimitabile e tanto amato design vintage. Di seguito, tutti i consigli su come eseguire tagliandi e successivi controlli.

Fiat 500 con motore a combustione: primo tagliando

Ogni vettura ha uno specifico piano di manutenzione programmata, in funzione dell’alimentazione, dell’età e dei chilometri. Tale discorso vale anche per la Fiat 500.

Fiat 500 prevede un primo tagliando intorno ai 30.000 Km. Per modelli a benzina, è consigliabile cambiare l’olio ogni 10.000 Km o, in alternativa, ogni anno. Secondo il regolamento 461/2000 dell’U.E., il tagliando auto può essere fatto in qualsiasi officina indipendente autorizzata, conservando il diritto alla garanzia.

In particolare, il primo tagliando Fiat 500 prevede il cambio d’olio, olio motore e la sostituzione dei filtri, la diagnosi computerizzata del motore e il controllo completo di tutti gli apparati e della carrozzeria. Inoltre, vengono controllati l’impianto frenante, il freno a mano, il sistema di cambio, le emissioni, l’usura e la pressione degli pneumatici.

Controlli successivi della Fiat500

Tre successivi tagliandi sono fissati a 60.000 Km, a 90.000 Km e a 120.000 Km. Il secondo tagliando prevede anche la sostituzione del liquido dei freni che, di norma, va fatta ogni due anni. Durante il secondo controllo si rileva anche il livello di usura delle ganasce dei freni a tamburo posteriori.

In alcune versioni della 500, inoltre, si può controllare la cinghia dentata del comando di distribuzione e si procede alla sostituzione del filtro del gasolio. A 90.000 Km il terzo tagliando richiede un controllo del livello d’olio del cambio, mentre a 120.000 Km è necessaria la sostituzione della cinghia di distribuzione, ad eccezione delle motorizzazioni 1.3 Multijet.

Manutenzione ordinaria della Fiat 500 con motorizzazione GPL ed elettrica

Di seguito, ecco un confronto tra i 3 tagliandi auto di manutenzione previsti dal Costruttore per la Fiat 500 GPL (ICE), la Fiat 500 Hybrid (MHEV) e la Fiat 500 Elettrica (BEV).

Com’è emerso da un’analisi di mercato dei piani di manutenzione ufficiali, i tagliandi possono essere piuttosto costosi. Quindi, ad esempio, sapere quante ore di manodopera richiedono i tagliandi auto di un modello Fiat500 Mild, Full, Plug-in Hybrid o BEV, e con quale frequenza in anni/km vanno ripetuti, è molto utile.

Tagliandi Fiat 500 1.2 Easypower (Gpl)

tagliandi auto della Fiat 500 GPL, grazie all’alimentazione bi-fuel, sono i più impegnativi dal punto di vista di interventi da fare e manodopera rispetto alle versioni Hybrid ed Elettrica.

L’intervallo del tagliando è lo stesso: ogni anno o 15 mila km. Ad ogni tagliando avviene la sostituzione di olio e filtro olio motore.

Vanno considerati poi gli altri interventi che permettono di mantenere in perfetta efficienza l’impianto di alimentazione a GPL e il motore in generale ogni 2 anni:

  • liquido freni;
  • filtro aria motore e candele;
  • filtro abitacolo (Fiat consiglia la sostituzione ogni anno se si guida in zone polverose);
  • gioco punterie (regolazione);
  • filtro regolatore GPL;
  • filtro carta GPL;
  • controllo impianto GPL;
  • cinghia distribuzione e cinghia comando accessori (ogni 6 anni o 120 mila km);

Il totale di ore di manodopera per i tagliandi auto Fiat 500 1.2 GPL è oltre il doppio della Fiat 500 Elettrica e il 56% in più della Fiat 500 Hybrid. I due tagliandi che richiedono più ore di manodopera sono a 6 e 12 anni (4 h ciascuno) in cui la sostituzione delle cinghie si aggiunge alle operazioni relative al sistema GPL.

In totale la Fiat 500 1.2 GPL passa in officina 23,2 ore in 12 anni per la manutenzione ordinaria prevista dal Costruttore.

Fiat 500 hybrid: sintesi dei tagliandi auto 

tagliandi auto della Fiat 500 1.0 Hybrid sono previsti ogni anno o 15 mila km, ma il più efficiente ed evoluto 3 cilindri FireFly richiede meno interventi sulla cinghia accessori.

La sostituzione di olio motore e filtro olio si ripetono ad ogni tagliando annuale. A questi poi si aggiungono ai tagliandi pari, la sostituzione di:

  • filtro abitacolo (Fiat consiglia la sostituzione ogni anno se si guida in zone polverose);
  • liquido freni;
  • candele;
  • filtro aria motore;

La cinghia comando accessori invece deve essere controllata all’8^ anno con sostituzione programmata solo a 240 mila km. Per la ibrida la manutenzione è ridotta rispetto alla Fiat 500 1.2 GPL e impatta anche sul totale di ore di manodopera14,8 h in 12 anni. I tagliandi più impegnativi sono quelli pari ma non superano mai l’ora e mezza di manodopera.

Fiat 500 elettrica: sintesi dei tagliandi auto 

tagliandi auto della Fiat 500 Elettrica sono quelli più semplici fra quelli analizzati finora: vanno effettuati sempre ogni anno o 15 mila km, ma sono più brevi e prevedono un numero minore di sostituzioni. Le operazioni standard ad ogni tagliando sono il controllo della batteria 12 V e il controllo della presa di ricarica. A queste, si aggiungono:

  • la sostituzione di filtro abitacolo e liquido freni (ogni 2 anni, ai tagliandi pari). Fiat consiglia la sostituzione ogni anno se si guida in zone polverose;
  • la sostituzione Batteria UConnect (ogni 5 anni indipendentemente dai km).

La durata dei singoli tagliandi auto Fiat 500 Elettrica non varia molto, con l’unica eccezione al 10^ tagliando (1,55 h) in cui si sommano tutte le sostituzioni degli altri tagliandi. Le ore di manodopera totali della Fiat 500 Elettrica (11,85 h) nell’arco di 12 anni sono 11,35 h in meno della ICE Bifuel e 8,4 h in meno della Mild Hybrid. Questa è anche la vettura Elettrica che sta meno ore in officina nel confronto manutenzione auto dell’indagine.

Cosa hanno in comune Fiat 500 1.2 GPL, Fiat 500 1.0 Hybrid e Fiat 500 Elettrica? Solo il filtro abitacolo e liquido freni ai tagliandi pari.

Nei rispettivi libretti di manutenzione, si possono approfondire in dettaglio i tagliandi di manutenzione in 12 anni di Fiat 500 GPL, Fiat 500 Hybrid e Fiat 500 Elettrica e le macro differenze negli interventi e ricambi da sostituire, visto che i controlli ad ogni tagliando sono molteplici. Mentre un parametro fondamentale sono le ore di manodopera che fanno la differenza nel costo del tagliando.

Ultima modifica: 21 Ottobre 2022