Lettera disdetta assicurazione auto

4861 0
4861 0

L’assicurazione auto è un documento obbligatorio che qualunque automobilista deve redigere insieme ad una compagnia assicurativa, in modo da poter utilizzare il proprio veicolo e circolare sul territorio nazionale. Vediamo quali passaggi bisogna seguire per disdire l’assicurazione auto, le scadenze e la procedura.

Come disdire l’assicurazione auto

Nel 2013 la Legge Bersani ha annullato la clausola del tacito rinnovo, permettendo agli automobilisti di disdire il contratto senza una comunicazione scritta ufficiale da spedire all’agenzia assicurativa.

Per prima cosa occorre fare una distinzione tra:

  • disdetta del contratto: impedisce il rinnovo alla scadenza del contratto;
  • recesso del contratto: chiude il contratto in corso.

Nel caso del recesso, il cliente ha l’obbligo di inviare la lettera di rescissione del contratto: la comunicazione deve contenere la volontà da parte del cliente di chiudere il rapporto contrattuale e le motivazioni che lo hanno portato a prendere questa decisione.

La raccomandata con ricevuta di ritorno per la disdetta non è più necessaria per recidere il contratto e, quindi, non si incorre in penalità e non c’è l’obbligo di comunicare le motivazioni della disdetta. È necessaria, tuttavia, una comunicazione scritta in caso di vendita, rottamazione, furto e incendio dell’auto o decesso dell’intestatario.

Il recesso del contratto prima della sua scadenza prevede una somma da pagare e anche l’obbligo di inviare all’assicurazione una lettera, insieme alla raccomandata con una ricevuta di ritorno.

In caso di recesso anticipato, il cliente viene meno agli obblighi che aveva assunto nei confronti della compagnia assicurativa al momento in cui è stata stipulata la polizza: per questo motivo potrebbe essere tenuto a pagare delle penali e deve rispettare un determinato preavviso, comunicando la decisione e la motivazione.

La procedura da seguire per disdire l’assicurazione auto

Nel caso di una polizza di assicurazione auto contro gli infortuni, la disdetta deve essere comunicata alla compagnia assicurativa almeno 60 giorni prima della scadenza annuale: in questo caso l’assicurato deve spedire la lettera raccomandata con ricevuta di ritorno con anticipo.

Esiste anche la polizza di assicurazione per infortuni del conducente, la quale è legata a quella RCA: è una copertura aggiuntiva e facoltativa rispetto alla classica assicurazione auto.

Per poter considerare valida la disdetta, è necessario che la compagnia di assicurazione auto la possa ricevere con un anticipo di almeno 60 giorni rispetto alla scadenza: per questo motivo viene consigliato di spedire la lettera raccomandata A/R circa 70 giorni prima.

Il diritto di ripensamento viene attribuito a quegli utenti che decidono di sottoscrivere una polizza auto al telefono, tramite un sito online o presso un punto informativo e, in questi casi, il cliente che pensa di aver commesso un errore nel sottoscrivere quel contratto, può decidere di comunicare alla compagnia la propria volontà di recessione, senza fornire la motivazione e senza che sia tenuto al pagamento di commissioni o penali.

Tuttavia, questo diritto può essere esercitato solo entro 14 giorni dalla data di scadenza del contratto e se, dopo aver firmato un contratto online, il cliente non dovesse ricevere, nei 14 giorni successivi, la documentazione, avrebbe un anno di tempo per esercitare il diritto di ripensamento.

Ultima modifica: 23 Febbraio 2022