Leasing o noleggio auto, un confronto

2591 0
2591 0

Un’auto non conserva mai immutato il suo valore nel tempo. Per questo motivo, oltre all’acquisto, recentemente si sono affermate alcune alternative per utilizzare l’auto durante un periodo prestabilito. Vediamo di seguito il leasing e il noleggio auto messi a confronto.

Cos’è il leasing

Il Leasing è una delle più vecchie alternative all’acquisto dell’auto, oggi è una soluzione aperta anche a privati.

Il contratto di Leasing consente di utilizzare un dato veicolo, per un periodo prestabilito pagando un canone mensile, ed era inizialmente riservato ad aziende o professionisti in possesso di Partita IVA. Le rate mensili equivalgono a parte del prezzo del veicolo compresa una quota di interessi. Il contratto di leasing può includere anche i costi di manutenzione e assicurazione, (normalmente a carico del cliente fruitore).

Durante un periodo che va da 24 a 48 mesi, il cliente usufruisce del mezzo come se questo fosse suo, anche se la proprietà rimane della società di leasing, che la concede in locazione. Alla scadenza del contratto è possibile scegliere se riscattare il veicolo pagando il valore residuo ed entrandone in possesso, oppure stipulare un nuovo contratto per un nuovo veicolo.

Il leasing per i privati: prezzi e offerte

Da qualche anno, le società di Leasing e le finanziarie hanno esteso la possibilità del leasing anche a clienti senza partita IVA. Questi contratti prevedono il versamento di un anticipo e la stipula di un accordo che predefinisce durata e chilometraggio annuo o complessivo del contratto, spese e costi. Anche i privati a fine contratto possono scegliere se riscattare il veicolo versando una maxi-rata finale.

Il leasing classico per un’utilitaria come ad esempio una Fiat Panda può partire da poco più di 150 euro apoco più di 200 euro spese incluse. Passando a un veicolo di categoria superiore, un’utilitaria come una Renault Clio, ci si avvicina ai 300 euro, mentre per una compatta magari di marca premium come una Mercedes Classe A o GLA, il canone lievita e si arriva facilmente a 400-500 euro.

Le offerte delle Case stesse e delle società intermediarie si stanno spostando verso formule di noleggio a lungo termine che mischiano un po’ due generi, senza rata iniziale e con canoni che comprendono anche i costi accessori.

A chi conviene il leasing auto: assicurazione, bollo e tagliando

Il leasing auto per privati è particolarmente conveniente per chi ha esigenze simili a quelle di un’azienda, per chi percorre parecchia strada (comunque con limiti di chilometraggio, superati i quali, bisogna pagare dei supplementi) ed è interessato a cambiare spesso mezzo ma non vuole avere problemi inerenti alla rivendita e alla svalutazione dell’auto di proprietà. I privati non hanno gli stessi benefici fiscali delle aziende, ad esempio non hanno diritto a detrazioni.

La tassa di proprietà del veicolo spetta sempre al locatore, così come assicurazione e tagliandi. Per quanto riguarda eventuali multe, queste saranno ricevute dalla società di noleggio che le girerà direttamente al locatario.

Che cos’è il noleggio auto

il noleggio a lungo termine è un contratto di locazione che semplifica la mobilità a quattro ruote, offrendo un’alternativa al tradizionale acquisto di una macchina.

Il noleggio auto a lungo termine è studiato per venire incontro alle esigenze di chiunque voglia cambiare vettura senza intaccare il proprio capitale ed evitando le lungaggini burocratiche legate all’acquisizione e al mantenimento di un veicolo.

Inoltre anche il noleggio a lungo termine non è più esclusivamente riservato ad aziende e professionisti. Di recente, anche ai privati sono stati riconosciuti i requisiti idonei per godere dei vantaggi di questa formula contrattuale.

Non bisogna mai confondere il noleggio a lungo termine con il leasing.

Leasing auto e noleggio a lungo termine: principali differenze

Le differenze tra leasing e noleggio sta nel fatto che il leasing nasce come contratto d’acquisto parziale con usufrutto, mentre il noleggio è un affitto semplice che quindi non prevede l’anticipo né la possibilità di riscattare l’auto alla fine del contratto. Inoltre, nel canone di noleggio sono compresi i costi di assicurazione e manutenzione e spesso anche la disponibilità di un treno di gomme invernali e relativo montaggio, servizi che di base il Leasing non include anche se oggi alcuni contratti prevedono queste possibilità.

Quali sono i dati degli ultimi anni

Secondo Assilea – nel 2019 sono stati stipulati 700.000 contratti, del valore di € 28 Mld: risultano aumentati noleggio a lungo termine e leasing operativo (+9% da settembre), stabile il leasing finanziario.

Il 50% del mercato è costituito dal leasing auto, caratterizzato da un aumento delle immatricolazioni di auto ibride ed elettriche, mentre un terzo dei volumi è rappresentato dal leasing strumentale (che riguarda soprattutto macchinari per agricoltura, foreste e pesca).

Caratteristiche a confronto tra leasing e noleggio

  • Anticipo

Leasing: prevede normalmente un anticipo dal 10% al 30% e solo in rari casi delle rate costanti.

Noleggio: non prevede un anticipo. Tutti i canoni di locazione sono uguali.

  • Beni strumentali

Leasing: i beni mantengono il proprio valore e rimangono fungibili (tipo macchine utensili e macchinari).

Noleggio: tutti i tipi di beni strumentali (arredamento, strumenti a servizio della ristorazione) e in particolare quelli che hanno una velocità di rinnovamento tecnologico (sistemi IT, efficientamento energetico).

  • Fine contratto

Leasing: prevede il diritto di riscatto finale, ovvero la possibilità di entrare in proprietà di un bene a un prezzo prestabilito.

Noleggio: non prevede la possibilità di riscatto. Tale facoltà è concessa al venditore di beni.

  • Assistenza

Leasing: assistenza e manutenzione periodica non sono rinnovabili.

Noleggio: i servizi di assistenza sono rinnovabili fino a un massimo del 10% e del 20%.

  • Durata dell’usufrutto

Leasing: collegata al periodo d’ammortamento e consente una deduzione fiscale in un periodo pari a 2/3 del periodo d’ammortamento.

Noleggio: i canoni sono totalmente deducibili ai fini IRES e IRAP a prescindere dalla durata d’ammortamento. La durata del noleggio minima può partire da 18 mesi.

  • Deducibilità

Leasing: deducibilità della rata ai fini IRES.

Noleggio: deducibilità totale dei canoni ai fini IRES e IRAP.

  • Agevolazioni fiscali

Leasing: a seconda delle operazioni beneficia di agevolazioni fiscali collegate al bene.

Noleggio:non prevede agevolazioni fiscali collegate al bene.

Ultima modifica: 18 Ottobre 2022