L’auto per le mamme, ecco come dovrebbe essere secondo noi

4239 0
4239 0

Avete mai provato a fare su e giù dall’auto con bambino, passeggino, sacchetti della spesa, ovetto o seggiolino, borsa e le mille altre cose che una mamma si ritrova a portare con sé ogni giorno? Se sì, sapete di cosa stiamo parlando. Abbiamo cercato quindi di pensare quali criteri possano guidare una mamma nella scelta della sua auto. Ecco i nostri consigli.

Comoda ma spaziosa
Semplice da parcheggiare, anche in città, ma allo stesso tempo sufficientemente grande da contenere tutto quello che abbiamo elencato sopra. Un’auto da mamma deve avere dimensioni medie, spaziosa all’interno, compatta, con un portabagagli pratico da caricare e sedute ideali al fissaggio dei seggiolini.

Le caratteristiche
Sicuramente le cinque porte sono la soluzione più pratica, ma anche gli sportelli scorrevoli sono comodi quando ci si ritrova con il bambino in braccio e altre borse da portare. Attenzione poi alla predisposizione delle cinture per l’aggancio di culle o ovetti. Non tutte le auto infatti permettono ad esempio di fissare l’ovetto davanti, di fianco al guidatore, cosa che spesso, soprattutto quando i bambini sono piccoli, è utile per la mamma che desidera tenerli sott’occhio durante i viaggi. La chiusura e apertura centralizzata delle portiere è indispensabile. Da valutare i vetri scuri, che mascherano il sole. La carrozzeria di un colore neutro può essere la soluzione per evitare di notare graffi che possono capitare quando si viaggia con i bambini. Sì al servosterzo, sì al cambio automatico (anche se molte donne sono restie) sì anche al gas, se si prevedono lunghe tratte o non si usa il garage. Non dimenticate di scegliere con cura anche il materiale dei sedili: la pelle si rovina facilmente e i bambini, tra briciole di biscotti, mani sporche di frutta, colori e quant’altro sono molto pericolosi.

La sicurezza prima di tutto
Estetica e optional sono sicuramente importanti, ma ancor di più, quando si viaggia con i piccoli, la sicurezza. Attenzione dunque al sistema di airbag e, perché no, ai più recenti sistemi di assistenza al conducente.

Facciamo economia
Le mamme tengono i conti in famiglia, quindi sanno bene che auto possono permettersi. Scegliamo dunque un’auto media, anche di cilindrata, così che non consumi eccessivamente e non costi troppo in assicurazione e bollo.

Ultima modifica: 22 Febbraio 2017